Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Novara, associazioni e volontari diventano "tutori" del patrimonio comunale

La Giunta comunale ha assegnato una serie di locali comunali a numerose associazioni che operano in città

La necessità di spazi da parte di tante associazioni che operano  in città incontra la volontà dell’amministrazione di mantenere un presidio nelle strutture di proprietà comunale, in gran parte un tempo utilizzate dai consigli di quartiere.

Nasce da qui la delibera con la quale la Giunta, nell’ultima seduta della scorsa settimana, ha provveduto all'assegnazione dei locali di proprietà comunale in forma diretta ad una ventina di associazioni e realtà del territorio.

"Si tratta di una decisione molto importante - ha commentato il vice sindaco Nicola Fonzo - perché mette ordine e sistematizza contratti di locazione o di concessione in essere che necessitavano di conferma o modifica proprio per la loro utilità sociale. Grazie al lavoro del Servizio Patrimonio, abbiamo potuto provvedere ad accogliere le richieste delle associazioni che avevano il titolo giuridico in scadenza, prorogandolo. In altri casi abbiamo invece riconosciuto delle situazioni che si erano modificate nel tempo; in altri ancora abbiamo deciso di ampliare gli spazi a disposizione".

"Venendo al concreto - ha spiegato ancora Fonzo - ritengo emblematici tre casi. Il primo riguarda il Corpo italiano di soccorso ordine di Malta Italia, cui abbiamo riconosciuto, al fine del trasporto notturno dei malati al (e dal) pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Novara, uno spazio ambulanza in città, avendo l'associazione sede a Morghengo. Ancora, alla Lega del Filo d’Oro abbiamo assegnato dei locali presso l’ex CdQ Ovest perché non disponeva di una sede a Novara. Infine voglio ricordare anche l’aumento della metratura a disposizione della Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) per stoccaggio di materiali".

"Tengo particolarmente - ha concluso il vice sindaco - a far rimarcare il fatto che i locali in questione erano un tempo molto spesso gestiti e presidiati dai consigli di quartiere; in questo modo le Associazioni evitano il loro degrado, garantendone il controllo e la cura".

Nello specifico, ecco quali sono le associazioni beneficiarie delle sedi:
- Aism - Associazione italiana sclerosi multipla - Sezione provinciale di Novara: presente sul territorio novarese sin dal 2003, fruisce di locali di proprietà comunale in via Monte San Gabriele 50/A e al fine di poter disporre di una zona di stoccaggio materiali ha ottenuto un ampliamento della metratura a disposizione;
- Asd Gruppo Ciclistico 95’ Novara: l'associazione era in cerca di una sede definitiva e la richiesta è stata accolta, tenuto conto della disponibilità dell’Aism a condividere l’uso dell’immobile in via Monte San Gabriele 50/A;
- Centro Incontro Pernate L’Arcobaleno - Centro Anziani: l'Associazione, da diversi anni attiva nel quartiere di Pernate dove tra l’altro collabora nella gestione dell'ambulatorio di quartiere, ha richiesto e ottenuto la possibilità di trasferire la propria sede presso i locali di proprietà comunale in via San Francesco 25 ;
- Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Novara: è già attiva presso la sede di corso XXIII Marzo 174/d, messa a disposizione da parte del Comune. E’ operante anche presso l’ex  campo Tav con attività di formazione permanente destinata a proprio personale volontario ed in questo contesto è stata prevista la concessione a titolo gratuito di locali. Inoltre, sempre nell’ambito dell’accordo con il Comune, vengono svolte presso  alcune ex sedi di quartiere attività infermieristiche;
- Le Ali della Vita Onlus: si occupa di aiutare, sostenere le donne colpite da tumore e le vittime di abusi e violenze sessuali e da diversi anni fruisce dei locali di proprietà comunale in via Monte San Michele 19, al piano interrato dell’edificio che ospita l’Asilo Nido Peter Pan di viale Verdi;
- Lega del Filo d’Oro: è presente sul territorio nazionale da 50 anni e si occupa di assistenza e riabilitazione delle persone che hanno la sfortuna di avere disabilità di tipo sensoriale (vista e udito) associate anche ad altri tipi di handicap, sia fisici che neurologici, e di sostenerne le famiglie. L'associazione si stabilirà presso i locali dell’ex C.d.Q. Ovest in via Cagliari 3;
- Lega Italiana dei diritti dell’animale sezione di Novara - Lida: è presente sul territorio novarese dal 2009 e collabora con altri enti ed associazioni che si occupano del benessere e della tutela degli animali. Ha richiesto la disponibilità ad ore di locali presso sedi di ex CdQ. Per consentire il regolare svolgimento delle proprie attività istituzionali è stato richiesto ed individuato congiuntamente un locale  disponibile sito al piano seminterrato dell’immobile di via Sforzesca, angolo via Cavigioli (ex CdQ sud-est);
- Casa Alessia Onlus: promuove progetti sociali in Italia e all'estero a favore dei bambini e dei bisognosi ed inoltre si occupa della distribuzione di abiti e generi alimentari a persone in difficoltà. L’associazione ha avuto la necessità di trovare con urgenza dei locali dove collocare tale materiale ed è stato individuato uno spazio ricavato all’ingresso del piano terra dell’immobile di proprietà comunale di via Fara 41/43 ex sede C.d.Q. Nord;
- Comunità di S. Egidio: è presente da tempo sul territorio novarese a sostegno delle persone anziane gravate da particolari problematiche, dei minori, degli stranieri, delle persone e delle famiglie indigenti. La Comunità da diversi anni fruisce di locali in via F.lli di Dio 5. La stessa ha chiesto inoltre nel mese di aprile 2015 di poter utilizzare in via provvisoria, che tuttavia nel frattempo ha assunto la connotazione di stabilità, locali disponibili ad Olengo nell'unità immobiliare denominata ex ambulatorio medico e la situazione è stata definita con l’Ufficio Patrimonio;
- Corpo Italiano di Soccorso - Ordine Di Malta Italia - Raggruppamento Piemonte e Valle d’Aosta - Sezione di Novara: il Gruppo di Novara svolge a favore della cittadinanza attività quotidiana di trasporto infermi a mezzo delle proprie ambulanze. La sede attuale è a Morghengo ma, al fine di migliorare il servizio di trasporto, soprattutto per quanto riguarda l’assistenza nelle dimissioni in ore notturne dal pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Novara, ha chiesto di poter utilizzare un parcheggio per l’ambulanza presso una struttura comunale in città, con la possibilità di utilizzo di qualche stanza per il personale volontario. Sono stati individuati dei locali al piano terra ed un posto auto per ambulanza nell’edificio di via Falcone 9;
- Associazione Nazionale Alpini (Ana): ha chiesto il trasferimento dalla sede in via Perrone 7 ad un’altra, sempre in uno stabile di proprietà comunale. Sono pertanto stati effettuati sopralluoghi congiunti, individuando alcuni spazi disponibili al primo piano dell’immobile in via Falcone 9 - ex sede C.d.Q.  Sant’Agabio;
- Associazione Down Novara: realtà ben radicata sul territorio novarese e offre servizi professionali di vario genere a bambini e ragazzi ed alle loro famiglie. L’Associazione per molto tempo ha utilizzato gli spazi in via Sforzesca 97 e successivamente, avendo avuto la necessità di ampliare la loro sede, si è trasferita nei locali di via Gibellini n. 56/a;
- Centro anziani ricreativo culturale Zona Agogna Quartiere Ovest: precedentemente fruiva di un terreno messo a disposizione dall’amministrazione comunale, che successivamente ha dovuto rilasciare. I locali concessi sono quelli nell’immobile di proprietà comunale di via Ardemagni in zona Agogna - C.d.Q. Ovest;
- Unione Tutela Consumatori - Utc: l’associazione usufruisce sia di locali di proprietà comunale in largo Don Minzoni, sia presso il centro commerciale Ipercoop "San Martino". L’Associazione ha chiesto di poter utilizzare il locale, attualmente disponibile, presso il centro commerciale un tempo utilizzato quale ufficio di anagrafe decentrata (c/o ex CdQ Santa Rita);
- Frati Minori Cappuccini - Convento dei SS. Nazzaro e Celso:i frati già precedentemente utilizzavano i locali nell’immobile di proprietà comunale di via Celle Beccari 2 . Ora hanno chiesto e ottenuto di poter nuovamente avere la disponibilità anche a titolo oneroso dei locali indicati, collocati in prossimità del convento, per utilizzarli come deposito di beni alimentari non deperibili per la distribuzione gratuita alle fasce deboli della popolazione;
- Associazione regionale dei sardi residenti nella provincia di Novara: sono stati concessi in locazione all’associazione i locali di proprietà comunale in via della Chiesa 20, nella frazione di Gionzana a Novara, ex sede della scuola elementare, da adibire a sede sociale;
- Comitato provinciale di Novara della Federazione Italiana Bocce: da tempo utilizza il locale di proprietà comunale sito presso la palazzina prefabbricata annessa a servizio del Civico Bocciodromo scoperto di via Brera. Ad oggi la federazione utilizza i localini in questione, versando una indennità di occupazione e si è reso pertanto necessario procedere a regolarizzazione della posizione;
- Associazione Radioamatori Italiani - Sezione di Novara: l'associazione è responsabile delle radiocomunicazioni di emergenza provinciale e comunale e comprende tutta la rete dei Com e la gestione della sala radio sita in Prefettura. L’amministrazione ha confermato la messa a disposizione degli spazi in via Buslacchi 7 a Veveri;
- Associazione sportiva dilettantistica Unione Nazionale Pescatori a mosca - Comitato Regionale del Piemonte: l'associazione utilizza già settimanalmente, tutti i venerdì dalle ore 21 alle 23, i locali della ex sede decentrata del Quartiere Nord siti in via Buslacchi 7 a Veveri;
- Associazione sportiva dilettantistica Sci Club Pernate: utilizza alcuni locali ubicati al primo piano della palazzina di proprietà comunale ex sede del Medico Condotto di Pernate in via Collodi 26.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, associazioni e volontari diventano "tutori" del patrimonio comunale

NovaraToday è in caricamento