Cronaca

Avvocato novarese in carcere per maltrattamenti e stalking

Tra il professionista e la moglie c'erano state denunce reciproche

Anni di denunce reciproche tra marito e moglie hanno portato alla custodia cautelare in carcere di un noto avvocato novarese.

Nei confronti dell'uomo, 52 anni, c'era già stato un divieto di avvicinamento dopo le denunce della moglie per maltrattamenti, tanto che il giudice aveva disposto che l'avvocato non potesse avvicinarsi all'abitazione e lo studio legale di famiglia, dove la moglie lavorava come segretaria. Vista la violazione del divieto ora il pm ha disposto la custodia cautelare in carcere per lesioni e stalking. L'uomo però ha sempre detto che c'è stata una disparità di trattamento, visto che anche lui aveva presentato diverse denunce nei confronti della moglie per lesioni e calunnia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato novarese in carcere per maltrattamenti e stalking

NovaraToday è in caricamento