menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lavori faranno seguito a quelli già conclusi alla scuola Bottacchi (in foto)

I lavori faranno seguito a quelli già conclusi alla scuola Bottacchi (in foto)

Eternit, il Comune lancia un bando da 800mila euro per rimuoverlo dalle scuole

Entro fine anno al via i lavori in quattro diversi istituti

Ottocentomila euro per risolvere il problema dell’eternit nelle scuole cittadine. Il Comune di Novara ha infatti lanciato un bando che partirà nelle prossime settimane e consentirà entro fine anno l’avvio dei lavori in quattro diversi istituti, oltre che nel Bocciodromo di viale Kennedy. Le strutture coinvolte dagli interventi sono la San Rocco (scuola primaria e secondaria), la Galvani (primaria) e gli asili nido Peter Pan e Pollicino.

I lavori, già finanziati, saranno assegnati entro la fine dell’anno e fanno seguito a quelli già conclusi nelle scorse settimane alla scuola Bottacchi (infanzia e primaria) di via Boggiani, dove l’intervento si era reso urgente a seguito del deterioramento subito dalla struttura con le forti intemperie primaverili.

Non solo eternit

Nel corso dell’estate sono stati diversi gli interventi sulle scuole cittadine. Tra questi, i lavori per la sistemazione dei parapetti in tutte le scuole novaresi che ancora non risultassero a norma al riguardo, mentre interventi di manutenzione straordinaria sono stati compiuti, o sono al momento in corso di svolgimento, nelle scuole Buscaglia, Rodari (primarie) e Pier Lombardo (secondaria) con la sostituzione dei serramenti ammalorati. L’intervento strutturale più importante è quello relativo alla palestra della scuola Pier Lombardo con il rifacimento del tetto e del controsoffitto.

Il commento del sindaco 

"Con questi interventi abbiamo voluto raggiungere due obiettivi - ha spiegato il sindaco Alessandro Canelli - in primo luogo quello di eliminare una volta e per tutte l’eternit dalle scuole cittadine. In alcuni casi, come alla Bottacchi, si tratta di un problema sentito dalle
famiglie dei piccoli studenti ma anche dagli abitanti del quartiere. Analoga la finalità dell’intervento sul Bocciodromo, mentre gli altri lavori di manutenzione sono volti a offrire scuole più accoglienti ai bambini che tra poche settimane riprenderanno a frequentare le strutture. In autunno contiamo di sbloccare anche la situazione della scuola Thouar, di Sant’Andrea, che ha bisogno di determinati lavori di sistemazione e su cui continuiamo a ricevere le legittime segnalazioni dei genitori del quartiere. Purtroppo, rispetto ad altri istituti, gli interventi sull’edificio sono resi più complicati a livello burocratico dal fatto che la scuola sia sotto la tutela della Sovrintendenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini, in Piemonte da oggi sarà possibile accedere al proprio "percorso vaccinale"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento