rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca

Bergeggi, 17enne novarese coinvolto nel lancio dei cassonetti in spiaggia

Ha lanciato anche lui un cassonetto, ma non ha ferito nessuno. É stato identificato dai carabinieri

Avrebbe lanciato anche lui un cassonetto dalla scarpata verso la spiaggia, per fortuna senza ferire nessuno. Un giovane novarese di 17 anni é stato infatti identificato dai carabinieri perché si trovava insieme al torinese che l'altra notte ha ferito gravemente con un cassonetto un ragazzino francese che dormiva in tenda con la famiglia sulla spiaggia di Bergeggi, a Savona. 

I cassonetti sono stati lanciati nella notte di sabato 3 agosto dall'Aurelia in un scarpata: al di sotto, sulla spiaggia di Bergeggi, si trovava una famiglia francese che dormiva in tenda. Uno dei pesanti bidoni ha colpito la tenda e un 12enne è rimasto gravemente ferito. Si trova in terapia intensiva in prognosi riservata.

I carabinieri hanno subito inziato le indagini e sono arrivati al 17enne di Torino, che inizialmente avrebbe negato, finendo poi per crollare e confessare. Il ragazzo ha detto di essere "molto dispiaciuto" e ha spiegato di essere stato ubriaco e di non sapere che vi fossero delle persone che dormivano lì sotto, credendo che il cassonetto sarebbe finito in mare. Insieme a lui il 17enne di Novara, che avrebbe a sua volta lanciato un bidone verso la spiaggia, per fortuna senza colpire nessuno. 

Il torinese è stato denunciato alla procura dei minori di Genova per lesioni aggravate, mentre per il novarese per ora non c'è stata alcuna denuncia, anche se si stanno valutando provvedimenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bergeggi, 17enne novarese coinvolto nel lancio dei cassonetti in spiaggia

NovaraToday è in caricamento