rotate-mobile
Cronaca

Biella: titolare di una tipografia denunciato per frode fiscale

Negli ultimi cinque anni aveva evaso più di 32 milioni di euro. A scoprirlo, gli uomini della Guardia di Finanza: l'impresa emetteva fatture false in diverse banche della zona

Le Fiamme Gialle hanno scoperto e denunciato il titolare di una tipografia di Biella, ormai in liquidazione, che negli ultimi cinque anno aveva evaso più di 32 milioni di euro, non pagando l'Iva per circa 4 milioni.

Per lui l'accusa è quella di frode fiscale e mendacio bancario. Secondo gli uomini della Guardia di Finanza, infatti, l'impresa emetteva fatture false, anche scontate, in diverse banche della zona, che anticipavano gli importi delle ricevute. La tipografia poi, una volta ricevuti i soldi dalle banche, emetteva ulteriori fatture, sempre false, con le quali richiedeva nuovi anticipi, creando così un circolo vizioso fraudolento.

Per coprire il tutto e annullare gli effetti che le fatture avrebbero potuto produrre sul reddito d'impresa, la società emetteva note di credito con lo stesso importo delle ricevute.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biella: titolare di una tipografia denunciato per frode fiscale

NovaraToday è in caricamento