rotate-mobile
Cronaca Borgo Ticino

Tenta il suicidio bevendo shampoo, salvo grazie ai carabinieri

Aveva ingerito due flaconi di detergente per i capelli e si era messo in viaggio sulla sua auto. I militari del Comando di Arona lo hanno fermato a Borgo Ticino per guida pericolosa, e lo hanno accompagnato in ospedale

Ha tentato di togliersi la vita bevendo due flaconi di shampoo, e poi si è messo alla guida della sua auto.

Protagonista della vicenda è un impiegato di 43 anni, residente a Gerenzano (Varese). I carabinieri del Comando di Arona lo hanno fermato nei pressi di Borgo Ticino, sulla statale 32 per guida pericolosa. L'uomo stava procedendo sulla strada zigzagando a causa dei forti dolori provocati dal detergente.

I militari hanno creduto alla storia del 43enne quando hanno visto che dalla bocca gli uscivano strane bolle, e lo hanno accompagnato all'ospedale di Borgomanero, dove è stato medicato.

L'uomo, che da tempo soffriva di crisi depressive, avrebbe ingerito lo shampoo dopo una lite con i genitori e la sorella, allontanandosi poi per cercare un luogo tranquillo dove morire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio bevendo shampoo, salvo grazie ai carabinieri

NovaraToday è in caricamento