Cronaca Borgomanero

A Borgomanero un appartamento per accogliere i senzatetto

Un'iniziativa promossa e sostenuta da diverse realtà associative, fra cui Mamre, Compagni di volo, le Parrocchie del Vicariato, la Caritas, Officina 32, Terra di tutti, i comboniani di Gozzano e Spazio ViGi

Un appartamento per gli uomini che non hanno un posto dove trascorrere la notte.

E' l'idea lanciata da alcune associazioni e realtà del borgomanerese, tra cui Mamre, Compagni di volo, le Parrocchie del Vicariato, la Caritas, Officina 32, Terra di tutti, i comboniani di Gozzano e Spazio ViGi. All'inizio della prossima settimana inizieranno i lavori di sistemazione di un alloggio in via Matteotti, che potrà accogliere fino a sei persone.

Per organizzare e discutere dell'iniziativa, giovedì scorso si è tenuto un incontro al santuario di Boca alla presenza del vicario episcopale per il territorio borgomanerese padre Fiorenzo Fornara, del vice direttore della Caritas diocesana don Giorgio Borroni, dei parroci don Piero Cerutti (Borgomanero), don Giancarlo Moroso (Santa Croce), don Giovanni Cavagna (Maggiate Inferiore), don Pier Luigi Grossi (Orta) e don Alberto Franzosi (Suno), dei responsabili della Caritas di Borgomanero (Maria Emilia Borgna e Bruna Baldone) e dei presidenti delle associazioni Mamre (Mario Metti) e Compagni di volo (Sergio Vercelli).

"Sul nostro territorio ci sono almeno una decina di persone - ha spiegato Mario Metti di Mamre - che si trovano in stato d'indigenza. Sono cittadini italiani di una certa età, dai cinquanta ai 65 anni, che sono in questa situazione non per scelta, ma per una serie di motivi: qualcuno ha perso il lavoro, altri sono stati sfrattati, altri non possono contare su una rete familiare. Da qui la decisione di chiedere un impegno a tutte le Parrocchie affinché si facciano carico innanzitutto della sensibilizzazione della gente: è importante che il maggior numero possibile di persone sia informato riguardo questa problematica".

Non solo: è stato chiesto, sempre alle Parrocchie, un sostegno economico per reperire un appartamento garantendo il pagamento dell'affitto.

"E la risposta - ha sottolineato ancora Metti - è stata più che positiva, tanto che nel giro di qualche settimana questi uomini potranno entrare nell'alloggio che abbiamo individuato. Adesso, inoltre, stiamo cercando di attivare un volontariato maschile in grado di sostenere l'impegno della gestione della casa".

Chi desidera dare una mano per coprire le spese dell'alloggio può inviare un bonifico a questo conto corrente: Banca Prossima IBAN IT 71 J033 5901 6001 0000 0018 354 intestato al santuario del Santissimo Crocifisso. Causale: offerta pro Caritas consorziate del Borgomanerese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Borgomanero un appartamento per accogliere i senzatetto
NovaraToday è in caricamento