Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Briga Novarese: inaugurata la nuova casa per senzatetto

Domenica, alla presenza delle autorità, è stata ufficialmente aperta la casa di accoglienza per uomini senza fissa dimora fortemente voluta dall'associazione Mamre. Sei posti letto nella canonica di don Giovanni

Una festa sobria, ma ricca di significato è quella che si è svolta domenica mattina 16 ottobre dopo la celebrazione della santa messa officiata da don Giovanni Antoniazzi.

La casa di accoglienza per uomini senza fissa dimora, intitolata a Don Primo Mazzolari, si trova al primo piano della casa parrocchiale e può ospitare fino a 6/7 persone, ora ve ne son già 4 e nel giro di pochi giorni i restanti posti verranno occupati.

"Avevo degli spazi vuoti ed è stato giusto sfruttarli - commenta don Giovanni - la comunità deve essere coinvolta per esercitare la carità. Il posto è nato per trovare dove stare e mettere in senso la propria vita a persone messe ai margini".

L'idea è stata portata avanti dall'associazione Mamre di Borgomanero con il sostegno della parrocchia, della Fondazione della comunità del Novarese alla quale è possibile donare al progetto "Una casa anche per loro", del Comune di Briga che ha completato le pratiche per la ristrutturazione e dal geometra Marco Fornara che ha fatto gratuitamente il progetto.

Guarda la fotogallery:

"L'apertura di questa casa non vuol essere una delle tante esperienze di Mamre - sottolinea il suo presidente Mario Metti - ma diventare l'espressione che tutta la comunità, non solo di Briga, da verso le persone bisognose, spero replichino altri parroci, che sia per tutti noi uno stimolo la scelta di don Giovanni".

La targa con le parole di don Primo Mazzoleni, realizzata dall'artista Annita Nisida Giannieri, è stata scoperta da un uomo della casa insieme al sindaco di Briga Chiara Barbieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Briga Novarese: inaugurata la nuova casa per senzatetto

NovaraToday è in caricamento