Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Busta con polvere sospetta e la scritta "Esplosivo" inviata all'assessore regionale Icardi

La lettera è stata intercettata dal personale. Sulla vicenda indaga la Digos; secondo le prime informazioni la polvere sospetta sarebbe topicida

Una busta contenente polvere sospetta è stata recapitata ieri, mercoledì 24 marzo, all'assessorato alla sanità della Regione Piemonte, in corso Regina Margherita a Torino. Sul plico, destinato all'assessore Luigi Icardi ma bloccato prima dal personale dell'assessorato, c'era scritto unicamente la parola 'Esplosivo'.

Le analisi eseguite dai vigili del fuoco hanno permesso di scoprire che non si trattava invece né di esplosivo né di sostanza di tipo batteriologico. Sull'accaduto sono in corso le indagini della Digos della questura. Secondo i primi accertamenti, la polvere sospetta sarebbe topicida.

"Intimidazioni farneticanti che certo non scalfiranno l’impegno e la dedizione che il nostro assessore ha dimostrato nell’affrontare una battaglia epocale come quella contro la pandemia - ha commentato il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni a nome di tutti i consiglieri della Lega - una lotta quotidiana che oggi sta entrando nel suo momento supremo, quello delle vaccinazioni. Schiena dritta e coraggio nelle scelte, due caratteristiche che hanno sempre contraddistinto il suo ruolo alla guida della Sanità piemontese. E che certo le minacce di qualche folle vigliacco non sapranno incrinare: serenità e lavoro incessante, al di là di qualunque avvertimento criminale, restano le parole d’ordine per sconfiggere il Covid, come ricordato dallo stesso assessore Icardi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busta con polvere sospetta e la scritta "Esplosivo" inviata all'assessore regionale Icardi

NovaraToday è in caricamento