menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commercio illegale di cani, 9 cuccioli salvati dalla finanza di Novara

Un furgone è stato fermato al casello di Novara est. A bordo gli animali, che viaggiavano senza le necessarie autorizzazioni igieniche e i documenti

Durante un normale controlla i finanzieri della compagni di Novara hanno individuato un furgone adibito al trasporto animali al casello di Novara est.

Il camioncino si trovava fermo a bordo carreggiata e stava trasbordando due cuccioli, per consegnarli ad un acquirente. Insospettiti gli agenti della guardia di finanza si sono avvicinati e hanno verificato che il furgone, proveniente da Siracusa e diretto a Torino, trasportava 9 cani di pochi mesi.

I successivi approfondimenti, eseguiti con  i veterinari del Servizio Igiene e Assistenza Veterinaria dell’ASL di Novara, hanno permesso di accertare che il mezzo era sprovvisto dell’autorizzazione per il trasporto di animali; ad un cucciolo non era stato impiantato il microchip obbligatorio per l’iscrizione all’anagrafe canina, un altro cane era accompagnato da un libretto veterinario con un numero identificativo non corrispondente al microchip installato; sette cuccioli non erano scortati dalla delega del proprietario necessaria per essere affidati a terzi. Un piccolo meticcio, tra l’altro, presentava i sintomi della leishmania, seppur con valori bassi, malattia trasmissibile sia all’uomo che ad atri animali, ed aveva viaggiato senza nessuna cautela insieme agli altri cuccioli.

I cani sono stati quindi trasportati al canile di Novara dove, una volta eseguiti tutti i controlli sulle loro condizioni di salute, potranno essere adottati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento