Prevenire i reati con la comunicazione: i carabinieri sul territorio accanto alle scuole

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

E' di queste ore l'ultima notizia di cronaca cittadina, certamente minima data la quantità della refurtiva, ma pur sempre di connotazione rilevante in quanto avvenuta dinanzi ad un Istituto Scolastico cittadino, in orario di uscita degli studenti. Una studentessa dell'Istituto Mossotti di Novara è stata vittima di furto con destrezza proprio all'uscita dell'Istituto, avvicinata da due "giovani" le è stato asportato il portafoglio dallo zainetto che portava sulle spalle, dopo essere stata lievemente (per fortuna nessun danno fisico) spintonata. La notizia in sè, come accennavamo all'inizio del servizio, si pone in quella fascia di cronaca minore che spesso ci troviamo ad elencare. Nasce pero' una valida considerazione e di questo dobbiamo ringraziare il Comando Provinciale dei Carabinieri di Novara che hanno sin da subito mostrato sensibilità ed accortezza nell'immediatezza del fatto. L'intervento tempestivo delle pattuglie del radiomobile cittadino ha portato ad una prima sommaria descrizione dei soggetti responsabili dell'azione, consentendo un iniziale sopralluogo nelle zone limitrofe. Successivamente, alla stesura della denuncia, lo stesso personale dell'Arma presente negli uffici del Comando Provinciale di Novara, ha con molto tatto aiutato la ragazza nella ricostruzione del fatto, (essere vittima di reato al di fuori della propria scuola già di per sè è un fatto destabilizzante in quanto il reato viene appunto subito in un ambito che dovrebbe essere quasi famigliare e di sicurezza logistica) aiutandola a comprendere le dinamiche di prevenzione che possono essere estese ai compagni ed agli amici degli altri istituti. "La prevenzione si basa sulla corretta informazione, sulla capacità di individuare soggetti che stazionano in modo anomalo dinanzi alle scuole". Un consiglio all'apparenza semplice quello che viene portato alla nostra attenzione dai Comandanti di Reparto e dal personale dell'Arma di Novara (è giusto ricordare che "Arma dei Carabinieri" racchiude una struttura di grandi professionalità dove Reparti ed Attività Operative attraverso le Compagnie e le Stazioni sono accanto noi in modo capillare sul territorio). Basilare è la coordinazione anche con le dirigenze degli istituti scolastici stessi, le segnalazioni della scuole o dei genitori che possono vigilare e capire quali soggetti si portano in modo irregolare nei pressi degli ingressi scolastici. Comunicare in modo tempestivo al centralino del 112 ogni situazione di anomalia puo' davvero aiutare alla prevenzione in quei luoghi "sensibili" dove i ragazzi devono essere maggiormente monitorati e tutelati. A noi cittadini il compito di riscoprire quel senso di educazione civica che è fondamentale per il tessuto sociale di Novara.

Maria Rosa Marsilio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento