rotate-mobile
Cronaca

Suicidio di Carolina, cinque indagati alla "messa alla prova"

Il Tribunale di Torino ai cinque indagati, all'epoca dei fatti minorenni, ha dato il via libera alla messa alla prova: seguiranno percorsi rieducativi e servizi sociali

Nella giornata di giovedì il Tribunale dei minori ha deciso: per i cinque indagati per il suicidio di Carolina Picchio ci sarà la messa alla prova.

La giovane 14enne si era suicidata gettandosi dal balcone dell'abitazione del padre a Sant'Agabio il 5 gennaio del 2013, dopo che era circolato tra amici e compagni di classe un video su di lei.

Ora gli indagati, all'epoca dei fatti tutti minori, si sono dichiarti pentiti: sconteranno un periodo di rieducazione e servizi sociali. Tra loro anche il fidanzato di Carolina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio di Carolina, cinque indagati alla "messa alla prova"

NovaraToday è in caricamento