Case popolari, Atc lancia una task force per combattere il degrado

"Ma solo per chi è in regola con l'affitto", precisano da Atc Piemonte Nord. E a marzo arriva il bando per il "cambio alloggio"

Una task force per combattere il degrado e rispondere nel più breve tempo possibile alle richieste di manutenzione delle case popolari. A lanciarla è Atc Piemonte Nord, la nuova Agenzia territoriale per la casa che raggruppa le Atc di Novara, Vco, Vercelli e Biella.

A seguito della fusione tra le quattro Atc, l'Agenzia ha lavorato per uniformare i servizi offerti dalle sedi territoriali e per proporre alcune novità, improntate su un concetto semplice: garantire un servizio efficiente a chi è in regola con il pagamento del canone e ha cura dell'alloggio in cui risiede. Parallelamente, infatti, Atc sta avviando una campagna contro i morosi colpevoli, ovvero quegli inquilini che non pagano il canone di affitto pur avendo la possibilità di farlo.

I numerosi casi di forte morosità sono l’ostacolo principale che limita la disponibilità di risorse per far fronte in modo più efficiente alle richieste di manutenzione, necessarie in particolare negli immobili più datati. Per chi vive in un alloggio inadeguato è però in arrivo una importante novità: nel mese di marzo sarà pubblicato il bando per il cambio alloggio, una possibilità per trasferirsi in una casa più adatta alle esigenze di ciascuna famiglia.

Il cambio alloggio è la possibilità offerta a chi già abita in una casa popolare, ed è in regola con i pagamenti, di trasferirsi in un altro alloggio. Il nuovo appartamento può essere sia nel Comune di residenza, sia in un altro Comune dove ci saranno case disponibili.

Come funziona il cambio alloggio? L‘assegnatario presenta una domanda, viene inserito in graduatoria e quando si presenta una opportunità in linea con le sue richieste viene contattato, lo visita e, se è di suo gradimento, firma il contratto d’affitto e si trasferisce nel nuovo appartamento. La richiesta può essere effettuata per motivazioni diverse: variazione del numero di componenti del nucleo familiare, motivi di salute, di lavoro, di studio, ecc.

In previsione della pubblicazione di questo bando, che rappresenta una possibilità davvero importante per trasferirsi in un appartamento più funzionale, Atc raccomanda di prendere contatto con l’Ufficio Legale per avviare un piano di rientro delle eventuali morosità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Coronavirus, nuova ordinanza del ministro Speranza: il Piemonte passa in zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento