rotate-mobile
Cronaca Cerano

Cerano, casetta abusiva nel parco del Ticino: tre persone denunciate

L’edificio era stato costruito vicino alle sponde del fiume in un’area protetta

Costruiscono una casetta abusiva nel Parco del Ticino e finiscono denunciati.

I carabinieri forestali di Borgolavezzaro hanno infatti denunciato tre cittadini italiani proprietari di una casetta abusivamente costruita nei boschi del Parco del Ticino, su area non edificabile perché molto vicina alle sponde del fiume, all’interno della Riserva Naturale Orientata “La Fagiana”.

L’edificio, scoperto nell’ambito degli ordinari controlli anche su aree rurali, era di costruzione abbastanza recente, con esterni il legno e basamento in cemento. Sono così partiti i controlli con gli uffici del Comune di Cerano: si è scoperto che non vi erano atti autorizzativi, oltre all’ordinario “permesso di costruire”, anche da parte della Soprintendenza in quanto in un'area soggetta a vincolo paesaggistico e idrogeologico e all’interno di zona di riserva naturale speciale. 

Ai proprietari sono stati contestati i reati di abuso edilizio e realizzazione di opere prive di autorizzazione in aree protette e coperte da vincolo paesaggistico e idrogeologico. Il Comune di Cerano ha già disposto con ordinanza l’abbattimento della struttura. 

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerano, casetta abusiva nel parco del Ticino: tre persone denunciate

NovaraToday è in caricamento