Cronaca

Caso Giordano, tutto è iniziato dagli schiamazzi del Bar Coccia

Martedì c'è stata l'udienza preliminare del caso che vede l'ex sindaco di Novara (ed ex assessore regionale) accusato di concussione e corruzione

É durata tutto il giorno l'udienza preliminare di martedì 15 settembre sul cosiddetto "caso Giordano". L'ex sindaco di Novara è indagato per concussione e corruzione relitivamente a diverse vicende della sua amministrazione. Coinvolte nel processo altre 19 persone, indagate per vari reati.

Ma come e quando è iniziata l'inchiesta? Sembra assurdo, ma tutto è cominciato da una denuncia per schiamazzi da parte di alcuni residenti di via Fratelli Rosselli. La causa è il rumore provocato dal Bar Coccia, all'epoca (siamo nel 2011) gestito da Mario Berti, attualmente condannato a nove mesi. A "capitanare" i residenti è stato l'avvocato Ignazio Pagani, che ha presentato denuncia e un esposto alla procura.

A quel punto, grazie anche alle ricerche di Pagani e alle indagini svolte dagli inquirenti, si è aperto il "vaso di Pandora", che ha creato una serie di altre inchieste a casacata: infatti le indagini si sono concentrate sui presunti "favoritismi" da parte dell'allora amministrazione comunale nei confronti del locale, per arrivare ad altri reati legati a Casa Bossi, alla costituzione del quotidiano Nord Ovest, ai presunti favoritismi per il gruppo editoriale D-Media fino al presunto tentativo di corruzione di un funzionario regionale per la Fondazione Novara Sviluppo.

Dal Coccia si è arrivato a scoperchiare il cosiddetto "sistema Giordano": per questo all'ex sindaco sono stati contestati i presunti reati di concussione nei confronti del comandante della polizia municipale Paolo Cortese per la questione del Bar Coccia; tentata concussione ai danni del dirigente del settore edilizia pubblica Paolo Zanolli per la vicenda di Casa Bossi; corruzione per la questione D-Media; corruzione per la fondazione del quotidiano “Nord Ovest”; tentata concussione per il caso della Fondazione Novara e Sviluppo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Giordano, tutto è iniziato dagli schiamazzi del Bar Coccia

NovaraToday è in caricamento