Cavaglio d'Agogna: il problema dei centri storici fatiscenti

Ancora una volta la strada provinciale 22 Suno-Ghemme è rimasta bloccata

Cavaglio via Mazzini, strada bloccata

Centri storici con case pericolanti, manutenzione assente, proprietari irreperibili diventano dei veri e propri pericoli per la popolazione.

L'ultimo episodio risale a qualche settimana fa, quando il tetto praticamente crollato di una grossa casa d angolo tra via Mazzini e vicolo Guittini aveva cominciato a dare segni di cedimenti mettendo in pericolo l'incolumità dei passanti, sopratutto di chi vive nel vicolo e quella è la loro unica via d'uscita. E' così stato necessario l'intervento dei Vigili del fuoco prima e poi di una ditta specializzata che ha "impacchettato" l'edificio.  Nel frattempo, per l'ennesima volta, il tratto urbano della sp, è stato chiuso al traffico costringendo gli automobilisti a un giro alternativo. A differenza dei precedenti, la chiusura si è risolta velocemente poichè sull'immobile non pendeva nessun vincolo della Sopraintendenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo i sopralluoghi con il tecnico comunale abbiamo contattato il proprietario invitandolo a mettervi mano, ma ci hanno messo solo qualche pezza,  a nostro parere non sufficiente a garantire la sicurezza – ha commentato il primo cittadino Gian Angelo Zoia - così il Comune l’ha messa in sicurezza con una legatura di tralicci di ferro e ancorata ai muri nelle due vie e poi coperta per decenza. A Cavaglio ce ne sono già troppe di queste coperture. Imputeremo la spesa di 10 mila euro alla ditta. L’immobile è stato acquistato una ventina d’anni fa, ma non è mai stato fatto nessun intervento. Esiste anche un’altra situazione, seppur meno critica,in via Asilo dove abbiamo transennato. I proprietari sono emigrati anni fa, non si trovano più, non si sa chi interpellare, è una situazione da tener sotto controllo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

Torna su
NovaraToday è in caricamento