Cerano, in casa aveva 1 chilo e mezzo di marijuana e 6mila euro in contanti

Arrestato un operaio 23enne incensurato

Foto di repertorio

Erano fermi in auto, in atteggiamento sospetto: così i carabinieri li hanno controllati e hanno scoperto un grosso quantitativo di marijuana.

É successo nella notte del 9 settembre, quando i carabinieri di Trecate erano impegnati in un pattugliamento a Cerano. I militari hanno notato un’autovettura con due persone a bordo e hanno proceduto ad un controllo, trovando circa due grammi di marijuana e la somma contante di 65 euro sulla persona di U.D. classe 97, operaio incensurato. Nel corso della successiva perquisizione dell’abitazione sono stati trovati e sequestrati 1, 488 chili di marijuana, 40 grammi hashish, una macchina per il sottovuoto, due bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento, oltre alla somma contante di 6.370 euro in banconote di vario taglio.

Il 23enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio e portato in carcere a Novara. La persona che era in auto con lui è stata denunciata per il possesso di una modica quantità di stupefacente per uso personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

  • Coronavirus, ancora 7 decessi negli ospedali di Novara e Borgomanero

Torna su
NovaraToday è in caricamento