Cronaca

Il concerto gospel di Cerano finanzia le iniziative contro la violenza sulle donne

L'incasso della serata di 1724 euro è stato donato alla Provincia di Novara, e ha portato ad implementare ulteriormente i servizi offerti dal Centro servizi pari opportunità

Sulle pari opportunità la Provincia trova l’appoggio dei Comuni e delle associazioni che rendono possibile l’attivazione di nuovi servizi, come è successo con la collaborazione del Comune di Cerano grazie al quale saranno realizzate due iniziative a favore delle donne vittime di violenza.

Il ricavato del concerto dei Brotherhood Gospel Choir a Cerano di fine novembre, 1724 euro, è stato interamente devoluto alla Provincia per aiutare a prevenire la violenza sulle donne e ha portato ad implementare ulteriormente i servizi offerti dal Centro servizi pari opportunità della Provincia di Novara.

In questo modo è stato possibile finanziare progetti interessanti tra cui un’iniziativa di sensibilizzazione all’istituto Omar, scuola prevalentemente maschile, coinvolgendo tre classi quinte nel progetto "Lo studio della letteratura come strumento per educare all’affettività contro la violenza sulle donne", proposto da due insegnanti, Carmen Bozzola e Dario Balzaretti.

La consigliera provinciale delegata alle Pari opportunità Laura Noro spiega: "Non è mai stato organizzato un progetto di questo tipo nelle scuole novaresi. Io e l'assessore alla Cultura di Cerano Tommaso Vitarelli, grazie alla cui sensibilità è stato possibile raccogliere una cospicua somma, pensiamo sia davvero importante sensibilizzare i giovani e abbiamo voluto puntare su questo progetto pilota. Questa attività dovrà poi concludersi con la creazione di un ebook o una mostra in cui i ragazzi esprimeranno le loro riflessioni per condividere l’esperienza vissuta".

La donazione del Comune di Cerano servirà anche per potenziare le attività del Consorzio Cisa erogate sul territorio dell’Ovest Ticino a sostegno delle donne in difficoltà.

Inoltre, grazie ad altre donazioni, come ai 12 mila euro ricevuti dal Rotaract, i servizi di assistenza a favore delle donne vittime di violenza a breve (entro fine gennaio) saranno ampliati e saranno attivi 24 ore su 24 anche nei fine settimana, momento in cui purtroppo si verificano la maggior parte dei casi di maltrattamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il concerto gospel di Cerano finanzia le iniziative contro la violenza sulle donne

NovaraToday è in caricamento