rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Chiara Francini al Coccia per il secondo debutto nazionale

L'attrice di cinema e Tv arriva a Novara con "Ti ho sposato per allegria", diretto da Piero Maccarinelli e prodotto da Roberto Toni. Con lei sul palco, Emanuele Salce, Anita Bartolucci, Giulia Weber e Valentina Virando

Nel fine settimana arriva sul palco del Teatro Coccia il secondo debutto nazionale di questa stagione.

Sabato 14 e domenica 15 dicembre va in scena "Ti ho sposato per allegria", testo di Natalia Ginzburg prodotto da Roberto Toni, diretto da Piero Maccarinelli e interpretato da Chiara Francini ed Emanuele Salce. Con loro sul palco, ance Anita Bartolucci, Giulia Weber e Valentina Virando.

Lo spettacolo è stato presentato questa mattina, giovedì 12 dicembre, dal cast al completo in una conferenza simpatica e divertente.

"Ho mantenuto la promessa - ha commentato la direttrice del teatro Renata Rapetti - che avevo fatto quando sono arrivata a Novara due anni fa, quella di portare un debutto nazionale al Coccia. E questo è il secondo debutto di questa stagione, con lo stesso regista di 'Farà giorno', con Gianrico Tedeschi".

Per i più curiosi e per gli amanti del teatro, domani pomeriggio sarà possibile assistere ad una parte delle prove generali. L'appuntamento è al Coccia dalle 16 alle 17.

A parlare dello spettacolo è il regista: "Sono contento - ha dichiarato Maccarinelli - di debuttare con questo spettacolo a Novara. Quello che portiamo in scena è un testo scritto negli anni '60, ma che è perfetto anche per oggi, senza nessun bisogno di essere riadattato. E' un testo aperto, sulla condizione femminile di oggi, in cui i protagonisti sono quattro donne e un uomo, poichè ciò che interessa alla Ginzburg è il mondo femminile. Al centro della commedia c'è Giuliana, che è il femminile in tutte le sue sfaccettature, una donna leggera, caratterizzata da un'apparente 'svaporatezza'. E Chiara è una Giuliana contemporanea, perfetta".

"Finalmente la donna è al centro di una commedia - ha commentato Chiara Francini -. Una commedia che fa della leggerezza la sua forza, e che racconta della storia d'amore per antonomasia".

E i protagonisti della storia d'amore sono proprio Giuliana, Chiara Francini, e Pietro, Emanuele Salce. Nei panni della sorella di Pietro, invece, c'è Valentina Virando, mentre la cameriera è interpretata da Giulia Weber. A vestire i panni della madre di Pietro c'è, poi, Anita Bartolucci, una signora del teatro.

"In questo incantevole testo - ha commentato la Bartolucci - il personaggio della madre di Pietro è l'unico che non ha un nome. Ed è una madre per eccellenza, un po' ingombrante, il genere di mandre che nessuno di noi vorrebbe avere, ma che in molti abbiamo invece avuto".

"Vorrei ringraziare la città di Novara - ha chiosato il produttore - che ci sta accogliendo con affetto. Queste incursioni in teatri così importanti per debuttare con uno spettacolo di prosa rappresentano un percorso virtuoso per noi, ma soprattutto per la città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara Francini al Coccia per il secondo debutto nazionale

NovaraToday è in caricamento