Dopo la maxi rissa in piazza Martiri chiuso anche lo 049

É il terzo locale a cui sono stati messi i sigilli in meno di due settimane

Anche lo 049 chiuderà i battenti per una decina di giorni: gli agenti hanno messo i sigilli questa mattina, martedì 25 luglio. Dopo il Plaza e il Carpe Diem, quello di piazza Martiri è il terzo locale che nell'arco di meno di due settimane viene chiuso per ordine del Questore per una rissa

L'episodio in questione si è svolto nella notte tra sabato 22 e domenica 23 luglio. Tre giovani hanno iniziato a litigare: la discussione è degenerata in violenza, con uno dei tre inseguito dagli altri due nel parco dell'Allea. Nella disputa si è inserito un quarto giovane, che ha cercato di aiutare gli amici investendo con l'auto il contendente. Il bilancio della notte di follia è stato di due giovani in ospedale: la polizia sta indagando per capire la dinamica delle aggressioni. Quello che è chiaro perè è che i ragazzi hanno tutti dichiarato di aver preso da bere allo 049, noto locale della movida novarese. Il provedimento del Questore non è certo un fulmine a ciel sereno: come è successo agli altri due bar, anche lo 049 è stato chiuso per dieci giorni a seguito della rissa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"É evidente - spiegano il presidente della Confcommercio Alto Piemonte Maurizio Grifoni e il presidente della Federazione Italiana Pubblici Esercizi Claudio Zuin - che questi episodi danneggiano anche i bar, per i quali sicurezza e ordine pubblico sono essenziali per poter lavorare anche nelle ore di apertura serali e notturne. Chiediamo, quindi, all’amministrazione comunale, alla polizia locale, alle forze dell’ordine di tenere alto il livello di controllo del territorio cittadino e di proseguire e intensificare ancora, se possibile, l’azione repressiva e di prevenzione che è già in atto. Da parte nostra, consapevoli delle responsabilità di legge per i titolari degli esercizi di somministrazione anche in termini di ordine pubblico, ci rendiamo disponibili, da subito, a promuovere e a organizzare momenti di informazione e di buone prassi per le imprese. Collaboriamo per evitare che singoli episodi di violenza compromettano il divertimento serale nella nostra città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi positivi nelle scuole di Novara

  • Esce da scuola e scompare: 11enne di Trecate ritrovata a Magenta

  • Casalbeltrame: sabato i funerali di Carlo e Veronica, i due fratelli morti in un incidente in moto

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Incidente mortale a Piancavallo, motociclista si schianta e perde la vita

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 19 e 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento