Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Addestrava il cane con un collare che dà scosse elettriche, denunciato un cacciatore per maltrattamenti

L'animale era scappato dal padrone e vagava da giorni nelle campagne intorno a Vicolungo

Il segugio italiano è una delle razze più usate per la caccia (foto di repertorio)

La segnalazione era arrivata i primi giorni di agosto: un cane spaventato vagava da solo nella zona di Vicolungo.

Qualche giorno dopo i veterinari dell'Asl hanno recuperato l'animale e hanno contattato i carabinieri del gruppo forestale visto che il cane, un segugio italiano, razza molto usata per la caccia, aveva al collo un collare elettrico. I militari sono riusciti a risalire al proprietario, un novarese residente in zona, che evidentemente stava cercando di addestrare il cane utilizzando il collare che dà scosse elettriche all'animale. "L’uso del collare elettrico per l’addestramento di cani da caccia è pratica non consentita dalla legge - ricordano i carabinieri forestali - in quanto è incompatibile con le caratteristiche etologiche dell’animale e produttive di sofferenze". Il segugio si trova ora al canile municipale e sarà sottoposto ad accertamenti per verificare se il collare elettrico abbia alterato le sue condizioni psichiche, mentre il cacciatore è stato denunciato e rischia una sanzione che può arrivare fino a 10mila euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addestrava il cane con un collare che dà scosse elettriche, denunciato un cacciatore per maltrattamenti

NovaraToday è in caricamento