rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

Novara: torna l'appuntamento con la Colletta Alimentare

La diciassettesima edizione dell'iniziativa, organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus, è in programma per sabato 30 novembre. In provincia di Novara parteciperanno più di 1500 volontari in 90 supermercati

Sabato 30 novembre più di 135mila volontari della Fondazione Banco Alimentare Onlus, in oltre 9mila supermercati, inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a più di 8.800 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano 1.800.000 persone povere.

Anche quest'anno la città e la provincia di Novara hanno aderito all'iniziativa di volontariato, giunta alle 17esima edizione. In tutta il territorio provinciale parteciperanno più di 1500 volontari in 90 supermercati.

I generi alimentari raccolti, inscatolati per tipologia e immagazzinati presso l’azienda Ponti a Ghemme e presso il magazzino del Banco Alimentare del Piemonte sede di Novara, in corso della Vittoria 60, saranno distribuiti durante l’anno a 52 strutture caritative della provincia, che servono mensilmente più di 10500 indigenti.

Durante l’edizione 2012 della Colletta Alimentare sono stati raccolti presso 86 supermercati circa 91 tonnellate di alimenti, che rappresentano solo il 15% dei prodotti recuperati e ridistribuiti durante l’anno dal Banco Alimentare del Piemonte.

Nei punti vendita di quest’anno si alterneranno volontari provenienti da esperienze diverse: oltre alle realtà locali della Società San Vincenzo De Paoli, Associazione Nazionale Alpini e della Compagnia delle Opere Sociali si aggiungono i Gruppi Scout di Novara e Trecate, la Croce di S. Andrea, i soci Coop, il Movimento Cristiano Lavoratori, la Comunità di Sant’Egidio, i volontari delle strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare del Piemonte, Carabinieri in Congedo e la Croce Rossa di Galliate, le parrocchie, la Chiesa Pentecostale Evangelica, la Chiesa Cristiana Evangelica, l’associazione Operazione Mato Grosso, l’associazione Unione Genitori Italiani, l’associazione Amici del Bosco e l’associazione Solidarietà e Pace di Bellinzago Novarese e tanti altri, studenti ed adulti, desiderosi di partecipare a questo grande gesto di carità.

Per la parte di logistica con un supporto di mezzi di trasporto ci saranno in particolare le Poste Italiane, la Protezione civile della Provincia di Novara ed il corriere espresso DHL oltre ad altri mezzi messi a disposizione dalle strutture caritative o da privati.

Numerosa la partecipazione delle scuole della provincia: il loro impegno durante la giornata, grazie ad una sensibilizzazione al valore sociale e personale del gesto, è stato quello di cercare di coprire completamente con i volontari/studenti interi supermercati. Aderiranno pertanto all’iniziativa circa una ventina di scuole medie e superiori; si cita a Novara: Liceo Scientifico Antonelli, ITAS Bonfantini, ITIS Fauser, Istituto Superiore Salesiano, ITAS Mossotti, Liceo Scientifico Carlo Alberto, scuola media Bellini, IPS Ravizza. Mentre in provincia: Scuola Media di Cameri, Scuola comprensorio di Romagnano, scuola media di Fara, Istituto Fermi di Arona, ITAS Bonfantini di Romagnano.

Per scaricare l'elenco completo dei supermercati della provincia che aderiscono all'iniziativa: clicca qui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara: torna l'appuntamento con la Colletta Alimentare

NovaraToday è in caricamento