rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Barengo

Barengo: il caso della discarica di amianto arriva a Roma

Nei giorni scorsi, una delegazione del Comitato "No Amianto Barengo" ha incontrato il senatore Felice Casson e l'Onorevole Franca Biondelli

La questione della discarica di Amianto viaggia da Novara a Roma.

Martedì scorso, 30 aprile, una delegazione del Comitato "No Amianto Barengo" è stata ricevuta in Senato a Roma dal senatore e magistrato Felice Casson e dall’Onorevole Franca Biondelli.

"L’incontro - fanno sapere dal Comitato - si è rivelato un proficuo scambio di vedute sulla situazione del territorio novarese, con particolare attenzione al progetto di discarica di amianto che attualmente minaccia il comune di Barengo".

Il Comitato ha infatti portato a Roma le preoccupazioni legate alle questioni ambientali, sanitarie e territoriali sollevate dal progetto ancora in fase di valutazione in Provincia di Novara.

"Nonostante le piccole dimensioni del comune di Barengo - commentano dal Comitato - il progetto di discarica rappresenta solo l’ultimo esempio di mala gestione del territorio lasciato preda degli interessi economici di pochi soggetti. Il senatore Casson, che come magistrato e politico si è sempre impegnato nella tutela dei cittadini e dei lavoratori dall’esposizione all’amianto, si è trovato d’accordo nel ravvisare nel progetto di discarica di Barengo modalità operative poco trasparenti. Con il senatore Casson e l’Onorevole Biondelli si è poi delineato un piano di azione incentrato anche sul ruolo preminente che il senatore si appresta a rivestire in commissione giustizia in Senato".

"Il territorio - hanno sottolineato i rappresentanti del Comitato - è un bene da tutelare e vincolare con politiche di programmazione territoriale, facendo rispettare i piani paesistici e territoriali che la Provincia si è data, adottando politiche tese a limitare la disponibilità indiscriminata delle nostre terre. L’impegno profuso a livello parlamentare con l’interrogazione dell’Onorevole Biondelli ha poi anche portato all’intervento del Ministero dell’Ambiente ad occuparsi della vicenda tramite il prefetto e L’Asl di Novara. Il comitato ringrazia di cuore la disponibilità dell’Onorevole Franca Biondelli e del senatore Felice Casson, che hanno saputo dare risonanza alla richiesta di supporto e tutela espressa dalla cittadinanza delle Colline Novaresi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barengo: il caso della discarica di amianto arriva a Roma

NovaraToday è in caricamento