Un concerto per sostenere l'associazione della dottoressa Fossaceca

Sabato 23 gennaio al PalaIgor 21 band novaresi si esibiranno in un concerto benefico a favore di "For Life Onlus" e dei suoi progetti

Quando la musica è sinonimo di solidarietà. E' in programma per sabato 23 gennaio, infatti, l'appuntamento con "Rock for Life", concerto benefico a favore di "For Life Onlus", l'associazione con cui collaborava la dottoressa Rita Fossaceca, e dei suoi progetti.

E sono 21 le band novaresi che, a partire dalle 20,30, si esibiranno al PalaIgor. L'evento, che prima di tutto vuole dire no al terrorismo, è stato presentato questa mattina in Comune dal sindaco Andrea Ballarè e dall'assessore allo Sport Rossano Pirovano, insieme agli organizzatori dell'iniziativa.

"L'idea - ha detto il primo cittadino - è nata dopo un momento triste quale quello delle stragi di Parigi del novembre scorso. Il dj Flavio Pavia ha lanciato l'idea del concerto delle band rock novaresi per raccogliere fondi in favore di progetti che abbiano come sfondo il tema della solidarietà. L'idea ci è piaciuta perchè la musica è una grande arma contro la tristezza e la paura, un modo per rispondere alla barbarie".

Un evento che non vuole solo raccogliere fondi per l'associazione "For Life Onlus", ma che è anche occasione per manifestare contro il terrorismo e a favore della libertà.

"Appena lanciata l'idea - ha sottolineato Ballarè - la comunità degli artisti cittadini e della provincia ha unito le energie e ci sono giunte ben 21 proposte di partecipazione all'evento, al punto che ogni band avrà 7 minuti a disposizione sul palco. Lancio quindi l'appello ai novaresi perchè gli spalti vengano riempiti per questo grande concerto di solidarietà".

L'ingresso costa 5 euro e i biglietti si possono acquistare con prevendita presso il Teatro Coccia e il giorno del concerto al PalaIgor dalle 19,30.

I fondi raccolti saranno destinati a due progetti di "For Life Onlus": "Abbiamo un progetto su Novara e uno sull'estero - ha spiegato il professor Alessandro Carriero, responsabile dell'associazione -. A Novara ci proponiamo di acquistare pannolini, latte in polvere, semolino e pastine per il Poliambulatorio di Pronta Assistenza che nello scorso anno ha aiutato ben 685 bimbi. In Kenya ci riproponiamo di proseguire il progetto dell'infermeria For Life di Mujombini in Kenia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento