rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca Trecate

Condannato a 16 anni il killer del giovane polacco Lukacs Kobrzeniecki

L'episodio risale al 16 giugno del 2006. Manuel Martelli, che ha sempre negato di aver commesso il fatto, è stato condannato dal Gup di Novara al termine del giudizio con rito abbreviato

E' stato condannato a 16 di anni di carcere Manuel Martelli, accusato di essere il killer del giovane polacco Lukacs Kobrzeniecki.

L'omicidio risale alla sera del 16 giugno del 2006. Martelli è stato condannato dal Gup di Novara al termine del giudizio con rito abbreviato. Secondo l'accusa il 36enne quella sera avrebbe sparato su ordine di Domenico Cutrì, che voleva uccidere Kobrzeniecki perché riteneva che avesse fatto delle avances alla sua fidanzata.

Martelli ha sempre negato di aver commesso l'omicidio, anche se ha ammesso di essere sull'auto dalla quale partirono i colpi di pistola che uccisero il giovane polacco.

Cutrì è già stato condannato in primo grado all'ergastolo, e oggi, lunedì 15 ottobre, è iniziato il processo d'appello.

 

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato a 16 anni il killer del giovane polacco Lukacs Kobrzeniecki

NovaraToday è in caricamento