rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Gioco d'azzardo illegale: sequestrate 11 macchinette

Segnalata, inoltre, una società che, contrariamente a quanto stabilito dalla legge, favoriva l'accettazione e la raccolta di scommesse attraverso l'adozione di insegne e vetrine

Proseguono i controlli amministrativi eseguiti dalla Guardia di Finanza volti al contrasto del fenomeno del gioco d'azzardo illegale.

Nei giorni scorsi, infatti, sono stati eseguiti controlli a tappeto presso alcune sale da gioco ed esercizi pubblici della provincia, dove sono presenti apparecchi elettronici preposti al gioco. In particolare, i controlli svolti dai militari congiuntamente agli ispettori dei Monopoli di Alessandria, hanno portato al sequestro di undici apparecchi videogiochi non a norma, poiché l’accertamento effettuato mediante l’apertura degli apparecchi, ha riscontrato l’assenza o la non corretta applicazione, sulle schede di gioco, dei gusci di protezione idonei ad impedire ogni modifica ai collegamenti della scheda stessa.

In seguito alle anomalie riscontrate i finanzieri hanno provveduto inoltre, al sequestro delle somme rinvenute nelle macchinette per un totale di circa 5500 euro, frutto delle puntate che i clienti avevano effettuato sulle macchinette irregolari. Sono inoltre state elevate sanzioni per un totale di 44mila euro.

In un altro caso è stata invece segnalata alla  Procura della Repubblica una società che, contrariamente a quanto stabilito dalla legge, favoriva l’accettazione e la raccolta di scommesse attraverso l’adozione di insegne e vetrine. La società metteva a disposizione dei frequentatori del locale pubblico materiale utile ad illustrare le scommesse sportive e le relative quote, prestando altresì assistenza operativa ai giocatori per l’effettuazione delle scommesse (che venivano fatte confluire su conti intestati a terzi) liquidando le eventuali vincite.

I controlli effettuati in questo periodo rientrano in un più ampio piano operativo predisposto a livello regionale in materia di verifica sugli apparecchi elettronici da intrattenimento che ha come principale obiettivo la tutela dei minori e dei soggetti più vulnerabili, vittime spesso di dipendenze dal gioco d’azzardo, le cosiddette ludopatie. Tali controlli mirano inoltre ad evitare possibili infiltrazioni della criminalità nel settore degli apparecchi elettronici per quanto attiene l’installazione, la gestione e l’eventuale illecita manipolazione delle slot-machine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo illegale: sequestrate 11 macchinette

NovaraToday è in caricamento