menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Novara, controlli nelle zone della "movida": 10 persone multate perchè senza mascherina

Tra queste, anche alcuni esercenti. Nei guai anche un locale che somministrava alcolici dopo l'orario di chiusura previsto dall'ordinanza sindacale

Dopo la maxi rissa dello scorso 26 settembre, a Novara sono scattati i controlli speciali nei luoghi della "movida", così come deciso dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Nelle serate di venerdì 2 e sabato 3 ottobre, infatti, in città erano presenti pattuglie della polizia di Stato di Novara, del reparto Prevenzione Crimine di Torino, dell'Arma dei carabinieri, della guardia di finanza e della polizia locale. I controlli erano finalizzati non solo al ridurre al minimo le problematiche legate alla "movida", ma anche a verificare il rispetto delle misure anti-covid previste dai decreti governativi.

Durante le due serate, sono state effettuate 15 verifiche nei locali del centro cittadino, della zona dello stadio vecchio (via Marconi) e della Bicocca, durante le quali sono state controllate un centinaio di persone e 10 di queste sono state sanzionate perché non indossavano le mascherine nei casi indicati dai decreti governativi (esercenti mentre lavoravano nei locali oppure clienti che non rispettavano le distanze di sicurezza previste). Un locale, inoltre, è stato colto mentre somministrava alcolici dopo l'orario di chiusura previsto dall’ordinanza sindacale.

I controlli, fanno sapere dalla Questura, proseguiranno anche nel prossimo week end.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, in Piemonte oltre 22mila nuovi vaccinati

  • Incidenti stradali

    Schianto tra due auto tra Oleggio e Lonate, quattro feriti

  • Cronaca

    Coronavirus, morto medico di famiglia di Novara

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento