Coronavirus, più controlli sulle strade novaresi a Pasqua e Pasquetta

Verifiche per evitare le gite fuori porta

Più controlli sulle strade per evitare la tentazione di qualche gita fuori porta a Pasqua e Pasquetta. 

L'ha annunciato il sindaco di Novara Alessandro Canelli, che ha spiegato di aver già parlato con il questore. Polizia locale, polizia di stato e le altre forze dell'ordine effettueranno quindi maggiori verifiche sulle principali arterie di comunicazione e non solo, per verificare che non ci siano spostamenti di persone senza reali necessità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non vorrei che il bel tempo suggerisse a qualcuno di fare una gita fuori porta - ha detto Canelli - Mi dispiace per l'impegno supplementare che chiediamo alle forze dell'ordine proprio in giornate festive, ma credo che sia necessario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, maxi rissa in piazza Martiri: volano sedie e bicchieri

  • Novara, si sente male e muore nel parcheggio del centro commerciale di Veveri

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Schianto mortale sull'A26: auto investe due cinghiali e finisce fuori strada, due morti

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Coronavirus, casi positivi all'Ipsia Bellini: scuola chiusa per due settimane

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento