Controlli sui treni regionali: sulla Novara-Alessandria l'evasione più alta

Quasi 38mila controlli nell'ultima settimana su 214 treni regionali piemontesi, per una percentuale media di irregolari dell'8%. Tra le linee più vistuose la Torino-Milano

Sono stati quasi 38mila i controlli antievasione svolti nell'ultima settimana su 214 treni regionali piemontesi. Un'attività, condotta da Trenitalia e Protezione Aziendale con il supporto di un team nazionale di controllori, che ha portato all'individuazione di oltre 3mila persone non in regola, alla vendita a bordo di 741 biglietti (per un importo totale di 9500 euro) e all'emissione di 321 verbali di accertamento (per un importo di 74400 euro).

Cinquanta agenti suddivisi in squadre hanno "setacciato" tutte le linee del Piemonte, concentrando l’attività sui treni e nelle fasce orarie a maggior rischio evasione. I pool costituiti da più persone hanno anche una funzione dissuasiva nei confronti di possibili reazioni aggressive. Ciò nonostante, per ben 23 volte è stato necessario richiedere l’intervento della polizia ferroviaria.

E se la percentuale media di irregolari riscontrata è stata dell’8%, i controlli dell’ultima settimana hanno confermato differenze significative fra le varie linee. Tassi più alti, con punte fino al 20% si sono registrati, ad esempio, sulla Novara-Alessandria. Tra le linee più virtuose, invece, la Santhià-Biella-Novara con un’evasione attestata al 6,7% e la Torino-Milano dove la percentuale di evasione scende al 5,7%. Su quest’ultima linea, ampiamente la più frequentata, i passeggeri controllati sono stati quasi 14mila e 800 quelli trovati non in regola.  

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Novara usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • Tragedia a Castelletto: muore investito dal camion della nettezza urbana

  • E' un rifugiato politico l'uomo che vagava a piedi con un coltello sulla A4: arrestato dopo 24 ore di ricerche

Torna su
NovaraToday è in caricamento