Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

"Siamo si fronte ad un rallentamento progressivo del numero dei casi che fa ben sperare" annuncia la Regione

Sono 21 i decessi di persone positive al test del “Coronavirus Covid-19” comunicati alle 19.30 dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale complessivo è ora di 336 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 92 ad Alessandria, 12 ad Asti, 34 a Biella, 22 a Cuneo, 47 a Novara, 86 a Torino, 19 a Vercelli, 19 nel Verbano-Cusio-Ossola, 5 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

L’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, ha rilevato che “siamo si fronte ad un rallentamento progressivo del numero dei casi che fa ben sperare. All'inizio dell'emergenza il raddoppio dei contagi era a 2,2 giorni, oggi siamo a 5,1 giorni. Se i dati proseguiranno in questo senso inizieremo a vedere la luce. L'importante è, per quanto difficile e noioso, rimanere a casa e limitare ogni genere di interazione sociale".

I dati di ieri: 4541 i casi positivi in Piemonte, guarite altre 4 persone

La situazione a Novara: "Il trend sembrerebbe essersi stabilizzato"

Al Maggiore di Novara ci sono stati due decessi, avvenuti nella serata di ieri (classe 1951 e 1934), e tre oggi (1971, 1923, 1934). Nessuna delle persone decedute era di Novara.

I ricoverati sono 170, di cui 65 di Novara, 86 della provincia di Novara, 4 della provincia di Biella, 4 della provincia di Alessandria, 1 della provincia di Cuneo, 1 della provincia del Vco, 5 della provincia di Vercelli e 4 della Lombardia. 6 persone sono state dimesse a domicilio e 1 trasferita a Veruno. I posti in terapia intensiva (24) e sub intensiva (26) sono al completo.

Coronavirus, per evitare contagi ricette mediche via mail o cellulare

"Il trend sembrerebbe essersi stabilizzato, anche se è troppo presto per essere esageratamente ottimisti. Vedremo nei prossimi giorni" fanno sapere dal Maggiore. 

Nel Vco invece pazienti Covid positivi ricoverati sono 165: al Castelli di Verbania 56 ricoverati e 9 in rianimazione, al S. Biagio di Domodossola 37 ricoverati e 6 in rianimazione, mentre al COQ 55 ricoverati e 2 in terapia semiintensiva.

Il bollettino della Regione

Sono 5.094 le persone finora risultate positive al “Coronavirus Covid-19” in Piemonte: 877 in provincia di Alessandria, 215 in provincia di Asti, 262 in provincia di Biella, 381 in provincia di Cuneo, 424 in provincia di Novara, 2.317 in provincia di Torino, 269 in provincia di Vercelli, 204 nel Verbano-Cusio-Ossola, 49 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti  96 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 352. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 14.619, di cui 9.058 risultati negativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, Conte ha firmato il Dpcm: bar e ristoranti fino alle 18, chiuse palestre e piscine

  • Filamenti bianchi sulla città: che cos'è la strana sostanza che cade dal cielo su Novara

  • Novara, due risse sabato sera: una in centro e una in viale Kennedy

  • "Da cinque giorni aspettiamo il risultato del secondo tampone", la storia di una famiglia novarese

  • Coronavirus, tre decessi a Novara e oltre 2800 nuovi contagi in Piemonte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento