Coronavirus, l'ospedale Maggiore di Novara deve aprire un nuovo reparto di terapia intensiva

Salgono così a 31 i posti in terapia intensiva

Il reparto aperto oggi

Aumentano i ricoveri di pazienti gravi e l'ospedale Maggiore deve aprire un altro reparto di terapia intensiva per fare fronte all'emergenza.

Come era già successo la scorsa primavera, la direzione dell'ospedale novarese ha deciso di attivare come terapia intensiva lo spazio vicino alla rianimazione per poter avere più posti letto. La decisione è stata presa nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 18 novembre, quando si registrano 248 ricoveri totali, di cui 25 in terapia intensiva e 26 in subintensiva. 

VIDEO | Un viaggio nella nuova terapia intensiva al Maggiore di Novara: ecco come funziona

Qualche giorno fa anche il reparto finanziato dalla Fondazione De Agostini, inaugurato a settembre e dedicato alla terapia subintesiva, è stato convertito in intensiva, portando così i posti letto intensivi totali a 31.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Coronavirus, cinque decessi tra Novara e Borgomanero: i ricoverati in provincia sono 354

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

Torna su
NovaraToday è in caricamento