Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, discoteche chiuse e i gestori si arrabbiano: "Siamo capro espiatorio"

La parola del presidente Silb Maurizio Lo Vecchio, che gestisce anche il Celebrità

Chiuse di nuovo le porte delle discoteche, lo ha deciso il Governo con una ordinanza attiva da oggi, lunedì 17 agosto. Fino al 7 settembre le sale da ballo, all’aperto o al chiuso, rimangono chiuse, dopo la riapertura del 31 luglio. E non sono ammesse deroghe delle Regioni.

Coronavirus, dove e quando sono obbligatorie le mascherine all'aperto

Chiuse quindi Celebrità a Trecate e Gilda, la discoteca di Castelletto Ticino che ieri sera ha svolto regolarmente l’evento previsto. Ma i gestori non sono d’accordo: “E’ un provvedimento che accettiamo perché così deve essere, ma è chiaro come le discoteche siano capro espiatorio, - ha commentato Maurizio Lo Vecchio, che oltre a gestire Celebrità e Ryan’s è anche presidente Silb – ora staremo attenti ai contagi, visto che tutti pensano che con le discoteche chiuse caleranno. Valuteremo e agiremo di conseguenza”. La presa di posizione dell’Ente che cura le sale da ballo di Novara e Vco è netta: “Non ci sentiamo responsabili perché noi gestori e imprenditori abbiamo fatto rispettare le regole, sono le persone che magari in alcuni momenti non le hanno rispettate, la colpa non è nostra che abbiamo investito soldi e tempo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, discoteche chiuse e i gestori si arrabbiano: "Siamo capro espiatorio"

NovaraToday è in caricamento