Coronavirus, nuovo caso probabile in Piemonte: si tratta di una donna ricoverata ad Asti

Tre "casi probabili" nel novarese

Foto di repertorio

C'è un nuovo probabile caso positivo al "coronavirus Covid-19" in Piemonte. Lo ha comunicato la Regione in una nota stampa.

È risultata positiva al test, fanno sapere dall'assessorato regionale alla Sanità, la paziente ricoverata ieri, mercoledì 26 febbraio, all’ospedale Cardinal Massaia di Asti. Si tratta di una persona che fa parte del gruppo degli astigiani, ospitati presso l’hotel di Alassio dal 4 al 18 di febbraio.

Coronavirus, la donazione del sangue non va sospesa

In attesa della validazione del test da parte dell’Istituto superiore di sanità, gli appartenenti al gruppo sono stati posti sotto sorveglianza attiva presso il loro domicilio.

Altre quattro persone, appartenenti al secondo gruppo di astigiani in soggiorno nell’hotel di Alassio e risultate anch’esse positive al test, sono invece ricoverate all’ospedale San Martino di Genova. Sono invece tre i "casi probabili" a Novara, dove una famiglia di tre persone è ricoverata in via precauzionale all'ospedale Maggiore, in attesa che l’Istituto superiore di Sanità convalidi o meno l’esito delle prime analisi che hanno dato risultato positivo al primo test sul "coronavirus Covid-19".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, nuova tenda pre-triage all'ospedale Maggiore di Novara

Meno chiamate al numero verde regionale

Intanto, sono in diminuzione le telefonate ricevute dal numero verde sanitario 800192020 dedicato alle persone che abbiano il dubbio di aver contratto il virus. Mercoledì 26 febbraio sono state 1154 le chiamate gestite, una settantina in meno del giorno prima. Il nuovo numero istituito dalla Regione ha comunque consentito di decongestionare il 112: "le chiamate - sottolineano dalla Regione - sono tornate sui consueti livelli, dopo il picco registratosi nelle giornate di domenica e lunedì, consentendo una corretta gestione dei casi di emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, non scendono le sbarre del passaggio a livello: travolto un uomo in scooter

  • Si ribalta con l'auto in un fosso: è Veronica Cuccaro la 33enne che ha perso la vita a Mortara

  • Novara, rissa sull'Allea, giovane si scaglia contro un carabiniere: arrestato

  • Coronavirus, anche in Piemonte centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: il Piemonte segue la Lombardia

  • Coronavirus, troppi ricoveri a Novara: riapre un reparto covid al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento