Cronaca

Coronavirus, avviato l'ospedale da campo di Torino: ci sono anche volontari dell'Ossola

Il gruppo presterà servizio per le prossime otto settimane

Il gruppo all'ospedale da campo

Volontari ossolani all'ospedale da campo Covid aperto a Torino. E' impegnato da sabato un gruppo della X° Delegazione Valdossola con due volontari ossolani per il primo turno.

In virtù della preparazione tecnico-sanitaria dei nostri operatori, la Regione Piemonte ha chiesto al Soccorso alpino e speleologico piemontese di fornire volontari per attività logistica e di supporto ai pazienti nel nuovo ospedale da campo per malati Covid-19 allestito a Torino Esposizioni.

Nel pomeriggio di ieir, domenica 22 novembre, la prima squadra è entrata nella struttura: effettuerà una giornata di formazione, poi cinque giorni di servizio e uno di passaggio di consegne, con turni per coprire le 24 ore. Al momento ha aderito un numero di volontari per le prossime 8 settimane.

Per motivi di sicurezza, tutti i volontari vivranno in isolamento per la durata dell'intero turno. Anche in uno scenario inedito, i volontari sono pronti a intervenire in tutte le emergenze di Protezione civile, come durante il terremoto di Amatrice e la valanga di Rigopiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, avviato l'ospedale da campo di Torino: ci sono anche volontari dell'Ossola

NovaraToday è in caricamento