Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Coronavirus, il Safari park lancia l’appello per aiutare gli animali

Invito rivolto alle aziende, ai privati e anche ai visitatori

Foto dalla pagina Facebook del Safari Park

L’Sos arriva anche dal Safari park di Varallo Pombia. Perché questa situazione di allarme ha colpito a cascata davvero tutti. “Chiediamo sostegno attivo ai centri commerciali, supermercati, negozi di alimentari frutta e verdura, panifici, alle aziende produttrici o agricole nel poterci donare quanto per loro superfluo o non più idoneo alla vendita al nostro parco” scrivono i gestori del parco. Le specie all’interno dell’area sono 300 e naturalmente è necessario un sostentamento giornaliero e non solo, oltre alle derrate alimentari gli animali hanno bisogno anche di farmaci e integratori per decine di migliaia di euro: “L’interruzione così brusca delle attività sta mettendo a dura prova finanze e quindi le forniture”, hanno continuato. 

I gestori si sono rivolti non solo alle imprese e ai privati, ma anche ai visitatori, in un modo particolare: “Non chiediamo donazioni o materiali, ma semplicemente la possibilità che possiate acquistare adesso il vostro biglietto di ingresso a data aperta sul nostro shop on line: il biglietto sarà valido per tutta la stagione non appena rientrerà l’emergenza. Questo piccolo gesto ci permetterà di potere sostenere i servizi essenziali e non dovere ricorrere a drastiche e più drammatiche decisioni. L'equilibrio di un parco zoologico non è cosa così semplice, anche se dovessero intervenire sostegni governativi, sarebbe forse troppo tardi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Safari park lancia l’appello per aiutare gli animali

NovaraToday è in caricamento