Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, al Borsa vaccino senza prenotazione e fila per gli over 60

Novara è la prima città in Piemonte, si comincia il 22 giugno

Coronavirus, novità all’hub vaccinale Borsa di Novara. A partire da martedì 22 giugno dalle 8 alle 13 al via, in via sperimentale, il “Priority vax” dedicato agli over 60 di Novara e provincia che non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale. E’ la prima città del Piemonte ad aderire al progetto: gli over 60 faranno il vaccino senza prenotazione e senza fila.  

Un’altra iniziativa che va nella direzione di raggiungere il maggior numero di persone possibili, questa volta con la creazione di un canale preferenziale che permetta non solo di essere vaccinati senza aver fatto la prenotazione, quindi di presentarsi direttamente all’hub vaccinale, ma anche di avere una corsia dedicata che consenta di superare “la fila”. Le persone che aderiranno all’iniziativa del Priority vax dovranno presentarsi al Salone Borsa munite di tessera sanitaria.

“Adesso partiamo con l’hub del Borsa di Novara – ha affermato l’assessore regionale alla Ricerca applicata Covid, Matteo Marnati – ma se l’iniziativa riscuoterà interesse e partecipazione, non solo verrà ripetuta successivamente ma verrà estesa anche a Borgomanero. L’obiettivo è quello di agevolare e incentivare le vaccinazioni per quella fascia di popolazione che, in caso di contagio, è esposta ai maggiori rischi e nella quale, al momento, mancano all’appello con il vaccino ancora molte persone”.

“Collaboriamo tutti insieme per raggiungere entro l’estate l’immunità di gregge, in modo da affrontare l’autunno con maggiore serenità – ha sottolineato l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi - Ringrazio quanti a Novara hanno lavorato per consentire le vaccinazioni degli over 60 senza bisogno di prenotazioni, un’ottima iniziativa”.

“Sul nostro territorio – ha commentato il dottor Angelo Penna, direttore generale dell’Asl Novara - risultano esserci circa 10mila persone di età over 60 non ancora vaccinate e circa 5mila over 70. Si tratta di numeri importanti anche se lievemente inferiori al dato medio regionale. A loro l’Asl intende offrire un accesso semplificato, garantendo la somministrazione monodose del vaccino J&J”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, al Borsa vaccino senza prenotazione e fila per gli over 60

NovaraToday è in caricamento