Crolla un palazzo a Cameri... ma è solo un'esercitazione

Sabato sera maxi esercitazione congiunta della Cri di Galliate e dell'Aib di Bellinzago. Le foto

Almeno 80 le persone coinvolte nella simulazione

Sirene spiegate e decine di uomini e mezzi dei soccorsi sabato sera a Cameri. Nessuna tragedia, però, ma la maxi esercitazione congiunta della Croce Rossa di Galliate e della sezione di Bellinzago dell'Aib.

L'esercitazione ha preso il via alle 20,30, allo scoccare dell'allarme lanciato dal sindaco Valeria Galli, nell'area adiacente all’ufficio postale in via Baracca, dove è stato simulato il crollo di una palazzina allagata. Obiettivo della simulazione: prestare soccorso ai numerosi feriti, bonificare e rendere sicura la scena e, quindi, gestire l’emergenza con tanto di struttura p.m.a. (posto medico avanzato).

Sono state almeno 80 le persone coinvolte nell'esercitazione, tra volontari dell’Aib (squadre di Bellinzago e di Varallo Pombia), soccorritori Cri Galliate, autorità e figuranti, ed una ventina i mezzi speciali impiegati, tra ambulanze, sale operative, veicoli di trasporto e automezzi di Protezione civile. Questi i numeri di una simulazione durata circa 2 ore e resa ancora più realistica dal prezioso intervento dei simulatori e truccatori, dal primo freddo dell’autunno e da autentici "imprevisti" (anch’essi fortunatamente programmati), come malori improvvisi tra gli stessi soccorritori e persone disperse in stato confusionale, da recuperare con l’aiuto di unità cinofile.

Oltre a mettere alla prova le rispettive competenze ed attrezzature speciali, la simulazione aveva anche l'obiettivo di testare la capacità di interazione e di collaborazione tra soccorritori Cri e volontari Aib, ciascuno specializzato nella propria area di intervento ma necessariamente chiamati a coordinarsi sullo scenario comune di maxi-emergenza.

"E’ la prima volta che mi capita di assistere ad un’esercitazione così imponente - ha commentato il presidente della Cri Galliate Remo Bignoli - gestire e coordinare così tante persone e mezzi in situazioni di emergenza non è affatto facile. Devo dire che lo scenario è stato molto realistico, grazie anche ai simulatori che sono stati bravissimi. Sono contento di questa collaborazione tra Cri e Aib, queste attività sono molto importanti perché ci permettono di fare pratica e ci insegnano a lavorare in squadra".

"Una serata molto positiva - ha aggiunto Gianluca Ferrari, comandante Aib Bellinzago - un contesto perfetto sia per i nostri volontari sia per i soccorritori di Croce Rossa, una prova da ripetere periodicamente per la formazione di tutti gli operatori e per la sicurezza della collettività. Anche la popolazione deve sapere che noi ci siamo".

"Dobbiamo ringraziare tutti i volontari - ha commentato il sindaco Valeria Galli - per il lavoro di squadra che svolgono quotidianamente e in situazioni drammatiche che riguardano l’intera comunità. Siamo felici di aver ospitato questa esercitazione, prove come questa fanno comprendere le difficoltà che si incontrano realmente, anche nel gestire tante persone. Come amministratore e come cittadino, sono contenta e fiera di poter contare su questi gruppi di volontari. Certamente, speriamo che non debbano mai intervenire".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco "vola" con l'auto sopra una rotonda e finisce in un'aiuola davanti alla caserma dei carabinieri

  • Operazione interforze in stazione: chiuso un bar dopo il tentato omicidio, controllate 125 persone

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Presa la "banda del buco", specializzata in svaligiare banche: aveva la base a Novara

  • Cosa fare in città: tutti gli appuntamenti del fine settimana del 12 e 13 ottobre

Torna su
NovaraToday è in caricamento