rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Crolla il ponte Morandi di Genova: autostrada chiusa e viabilità bloccata in tutta la zona

"Non si consiglia di percorrere le autostrade nella zona di Genova" dice Autostrade per l'Italia. Allertata anche la Protezione Civile piemontese

Terribile crollo questa mattina del ponte Morandi a Genova, il viadotto dell'autostrada tra Genova Aeroporto e Genova Ovest, come ci raccontano i colleghi di GenovaToday. Secondo le prime informazioni ci sarebbero almeno 22 vittime, tra cui un bambino, e una decina di feriti, ma i soccorritori ipotizziano che il bilancio dei morti sia solo provvisorio.

Video: le prime immagini del crollo

La situazione del traffico

Il tratto di strada è molto percorso dai novaresi che utilizzano la A7 per raggiungere le spiagge della Liguria. "Sull'A10 Genova-Savona, tra il bivio per l' A7 Milano-Genova e Genova Aeroporto, in entrambe le direzioni, si è resa necessaria la chiusura del tratto", fa sapere Autostrade per l'Italia. A seguito della chiusura si sono sono formate code sulla A10 stessa verso Genova tra Genova Prà e Genova Aeroporto e ripercussioni verso Genova sull' A7 Milano-Genova tra il bivio con la A12 e quello con la A10.  "Non si consiglia di percorrere le autostrade nella zona di Genova. Tutti i mezzi di soccorso sono sul posto", conclude Autostrade per l'Italia. Chi da Savona è diretto a Genova deve utilizzare l'A26 Genova-Gravellona Toce, poi la D26 Diramazione Predosa Bettole e la A7 verso Genova. Chi da Livorno è diretto a Savona, utilizzare l'A7 Milano Genova, seguire le indicazioni per la Diramazione Predosa-Bettole e poi prendere la A26 verso Genova e proseguire per Savona. Sull'A26 si sono create code. 

Le foto del disastro

I soccorsi

La Regione Piemonte, immediatamente dopo il crollo del viadotto sull’autostrada A10 a Genova, ha aperto la Centrale remota per l’organizzazione dei soccorsi sanitari (Cross) gestita dal 118 di Torino. Il compito della centrale, una delle due esistenti in Italia insieme alla centrale di Pistoia, è quello di coordinare per conto del dipartimento di Protezione civile di Roma l’allerta e l’attivazione di qualsiasi tipo di soccorso sanitario richiesto dalla regione colpita. La centrale è in funzione dalle 13. Per il momento non sono pervenute richieste specifiche di implementazione dei soccorsi da parte della Regione Liguria. La centrale resta in ogni caso aperta e operativa.

1-10-11

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla il ponte Morandi di Genova: autostrada chiusa e viabilità bloccata in tutta la zona

NovaraToday è in caricamento