Cronaca

Tragedia sul Lago d'Orta: i due cuginetti annegati per recuperare un pallone in acqua

Il tragico incidente nel pomeriggio di domenica a San Maurizio d'Opaglio, sulla spiagga Cadorna. Inutili i soccorsi

I soccorsi sul luogo della tragedia

Sono annegati per tentare di recuperare il pallone finito in acqua i due cuginetti morti ieri, domenica 25 giugno, a San Maurizio d'Opaglio, in un tragico incidente sulle rive del Lago d'Orta.

La tragedia si è consumata intorno alle 17. I due bambini, Fallou e Alliu, di origini senegalesi e residenti a San Maurizio e Madonna del Sasso, erano in spiaggia con altri due cugini più piccoli con cui stavano giocando a pallone in riva al lago. A quanto risulta, si erano recati al lago all'insaputa dei genitori.

Quando la palla è finita in acqua, Fallou e Alliu hanno deciso di andare a recuperarla, ma l'acqua, in quel punto molto profonda, li ha inghiottiti.

Immediato l'allarme, sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118, l'elisoccorso di Borgosesia, i sommozzatori dei vigili del fuoco di Torino e i carabinieri di Arona. Il primo bimbo è stato recuperato da un bagnante, mentre il secondo dai sommozzatori. Purtroppo per i due cuginetti non c'è stato nulla da fare. La tragedia ha scosso l'intera comunità di San Maurizio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sul Lago d'Orta: i due cuginetti annegati per recuperare un pallone in acqua

NovaraToday è in caricamento