menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I sigilli all'ingresso dell'abitazione di via Cavallari

I sigilli all'ingresso dell'abitazione di via Cavallari

Delitto della Bicocca, i rilievi dei Ris: Maria Rita ha aperto la porta al suo assassino

Venerdì gli uomini dei Ris hanno lavorato a lungo nell'abitazione di via Cavallari. Si cerca ancora l'arma del delitto

Maria Rita avrebbe aperto la porta al suo assassino. É questo quello che sembra emergere dalle indagini portate avanti dai carabinieri.

Nella casa di via Cavallari infatti non ci sarebbero infatti segni di scasso o di colluttazione, segno che probabilmente la vittima conosceva il suo assassino. Venerdì nell'abitazione alla Bicocca hanno lavorato a lungo gli uomini del Ris di Parma, che hanno effettuato numerosi rilievi per capire la dinamica dell'accaduto.

La donna è stata colpita con una ventina di coltellate al torace, alla schiena e al collo. Manca ancora però l'arma del delitto, che non è stata ritrovata.

Il marito della vittima, Daniele Pasquali, ha detto che al momento dell'aggressione si trovava al lavoro al cimitero, a poche decine di metri in linea d'aria dall'abitazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Galliate, ponte sul Ticino chiuso per lavori per tutta l'estate

Attualità

Novara, vaccini anti covid al centro di Piazza Donatello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento