rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Omegna, dipendente dell'Alessi ruba mille oggetti preziosi sul posto di lavoro

L'uomo aveva a casa anche articoli fuori produzione e di serie limitate e numerate

Ci sono voluti mesi di complesse indagini, ma alla fine la polizia è riuscita a incastrare il dipendente infedele.

Tutto è partito a settembre del 2018, quando era arrivata al commisariato di Omegna una segnalazione di ammanchi di prodotti dalla nota ditta di casalinghi Alessi. Grazie alla collaborazione della scientifica di Verbania e di Torino, con l'aiuto di mezzi tecnologici, gli agenti sono riusciti ad individuare il responsabile. Si tratta di P.L., 53 anni, dipendente dell'azienda, che per mesi aveva sottratto oggetti preziosi, anche da collezione, nascondendoli nel proprio borsone. 

Dopo gli accertamenti si è proceduto alla perquisizione della casa dell'uomo, dove sono stati trovati circa mille oggetti, tutti provenienti dall'Alessi. Tra sono stati recuperati recuperati anche oggetti di grande valore, non più in commercio e facenti parte di serie numerate ormai da collezione, come uno spremiagrurni placcato oro, un centrotavola in legno di una serie limitata e un vassoio in acciaio con un pregiato mosaico in ceramica. L'uomo è stato denunciato per i reati dl furto aggravato e ricettazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omegna, dipendente dell'Alessi ruba mille oggetti preziosi sul posto di lavoro

NovaraToday è in caricamento