Cronaca Via Giovanni Gnifetti

Novara, donna in un lago di sangue nel sottopassaggio: caduta o rapina finita male?

É successo nel pomeriggio di mercoledì. Sul posto la polizia e le squadre della scientifica, che stanno cercando di ricostruire l'accaduto

Immagine di repertorio

L'allarme è scattato intorno alle 16.30 di mercoledì 22 febbraio: un passante ha trovato una donna riversa in un lago di sangue nel sottopassaggio di Santa Rita, a Novara.

Nel passaggio pedonale che collega via Gnifetti con via Biandrate sono giunte le squadre del 118, che hanno soccorso la donna, e le volanti della polizia. La vittima, una pensionata di 83 anni di Novara, è stata trovata con ferite al capo, forse provocate dall'impatto con il suolo. É stata immediatamente trasportata all'ospedale Maggiore, dove sarebbe ricoverata in rianimazione.

Intanto sul posto sono arrivati anche gli uomini della polizia scientifica, che hanno effettuato i rilievi per capire la dinamica dell'accaduto. É possibile che le gravi ferite che ha riportato l'anziana siano state provocate da una caduta, ma non si esclude che la caduta sia la conseguenza di una rapina o di uno scippo finito male, come era già successo nella Pasquetta del 2015 ad un'anziana in corso Risorgimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, donna in un lago di sangue nel sottopassaggio: caduta o rapina finita male?

NovaraToday è in caricamento