Cronaca

Addio al presidente del Dormelletto Calcio

Martedì pomeriggio il funerale di Giuseppe Gabanella, imprenditore fatto da sè, presidente del Dormelletto Calcio e promotore di molte iniziative, come la festa al campo. Nel '90 perse la figlia in un incidente d'auto

Giuseppe Gabanella

E' morto il presidente del Dormelletto Calcio. Giuseppe Gabanella, classe 1939, era nato a Cavaglio d'Agogna, in vicolo Castello e negli anni '70, insieme alla moglie Lucia Valmacco, si era trasferito a Dormelletto per motivi di lavoro: lì aveva aperto la Lamet srl, un'azienda di accessori di sollevamento e movimentazione che in un ventennio ha raggiunto una posizione di rilievo tale da essere considerata azienda leader nel settore.

"Una persona stupenda, buona con tutti e generosa con un cuore grandissimo", così lo ricorda unanimemente la comunità dormellettese.

Dopo un ricovero di due settimane all'ospedale Humanitas di Rozzano, alle prime luci del mattino di domenica 14 maggio si è spento nella sua abitazione a causa di un brutto male che in pochi mesi lo ha consumato.

"Non è stato solo un titolare encomiabile, ma soprattutto una persona solida che mi ha accolto come un figlio nella sua ditta e che porterò sempre nel cuore", così lo ricorda un dipendente.

Oltre alla moglie, lascia il figlio Massimiliano di 49 anni e tre nipotini e il fratello Giuseppino, falegname di Cureggio. La figlia Raffaella invece è mancata nel 1990 a soli 17 anni in seguito a un incidente d'auto. Ora riposeranno insieme nel cimitero dormellettese. Il funerale si svolgerà oggi, martedì 16 maggio, alle 14.30 al campo sportivo Franco Martini in via Monte Rosa. 

Gabanella era il presidente della locale squadra di calcio che è riuscito a portare fino alla categoria Promozione, ogni estate organizzava un torneo di calcio giovanile in memoria della sua Lella e la festa al campo Tesio con cibo, balli e complessi ogni sera differenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al presidente del Dormelletto Calcio

NovaraToday è in caricamento