Cronaca

Furto aggravato e truffa: due arresti a Borgo Ticino

A finire in manette due giovani senza fissa dimora. La truffa risale allo scorso luglio, l'arresto è avvenuto solo qualche giorno fa a seguito di lunghe e articolate indagini

Due arresti per truffa e furto aggravato a Borgo Ticino. L'episodio risale allo scorso 17 luglio, ma l'arresto è avvenuto solo qualche giorno fa a seguito di lunghe e articolate indagini.

L'anziano truffato si trovava alla guida della sua autovettura quando è stato avvicinato dai due, i quali sostenevano falsamente che, poco prima, in fase di manovra, avesse danneggiato il loro furgone. Per questo motivo chiedevano all'uomo un risarcimento pari alla somma di 200 euro, riferendo al malcapitato che in caso di opposizione alla constatazione amichevole, la somma da risarcire sarebbe stata di molto superiore.

I due malintenzionati, mentre l'anziano effettuava immediatamente il prelievo della somma richiesta da un bancomat sito poco lontano, asportavano la ruota di scorta e i tappetini dall’interno dell’autovettura.

La complessa opera investigativa, resa ardua dall'irreperibilità dei due senza fissa dimora, ha permesso ai militari di rintracciare i  giovani presso alcune strutture ricettive di Monza e Pavia dove ora si trovano in stato di fermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto aggravato e truffa: due arresti a Borgo Ticino

NovaraToday è in caricamento