rotate-mobile
Cronaca

Evaso nel novarese tre anni fa, arrestato al confine tra Slovenia e Italia

L'uomo, insieme ad un complice, aveva rapinato l'ufficio postale di Meina nel 2013

Era ricercato da tre anni per evasione e per sfuggire alla cattura aveva assunto il cognome della moglie. L'uomo, un 40 enne albanese è stato arrestato dai dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Aurisina al confine di Stato di Basovizza, nel comune di Trieste.

In particolare l'uomo, Shala Hektor, residente a Castelletto Sopra Ticino, era evaso dai domiciliari mentre stava scontando una condanna per una rapina all'ufficio postale di Meina avvenuta nel 2013.

Come riportato dai colleghi della redazione di Triesteprima, l'uomo era ricercato da tre anni dopo essere stato condannato a un anno e otto mesi per il reato di evasione commesso in provincia di Novara dieci anni fa.

Il 40enne, con precedenti penali, per sfuggire ai controlli era tornato in patria dove si era sposato e la legge consente al marito, attraverso il matrimonio, di assumere il cognome della moglie. Sui documenti quindi appariva il cognome della moglie. l'uomo pensava così di poter rientrare tranquillamente nel nostro paese, avendo una nuova identità.

I carabinieri lo hanno però fermato e, dopo l'identificazione avvenuta in caserma, è stato arrestato e portato al carcere carcere di Trieste. 

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evaso nel novarese tre anni fa, arrestato al confine tra Slovenia e Italia

NovaraToday è in caricamento