Famiglia intossicata dal monossido in casa: in camera iperbarica anche una bimba di 7 anni

La famiglia è stata ricoverata a Fara Novarese

Repertorio

Hanno iniziato a stare male in casa e hanno capito che qualcosa non andava, così hanno chiamato il 112.

Sono stati curati al centro Habilita Casa di Cura I Cedri di Fara Novarese tre persone, due adulti e una bambina di 7 anni, che sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio in casa a Vercelli. La prima a sentirsi male è stata la bimba, che nella sera di sabato ha accusato cefalea, nausea con vomito sino alla perdita di coscienza, mentre anche i genitori avevano vertigini e nausea.

L'ambulanza del 118 li ha soccorsi e portati all'ospedale Sant'Andrea, dove sono stati rilevati alti valori di carbossiemoglobina, da trattare in emergenza in camera iperbarica. Dopo il trasferimento a Fara e i trattamenti, che sono durati fino al tardo pomeriggio di domenica, la famiglia è stata riaccompagnata in ospedale in buone condizioni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si ipotizza che il monossido di carbonio si sia sprigionato da un impianto di riscaldamento difettoso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Cosa fare in città: gli eventi del fine settimana del 4 e 5 luglio

  • Cade dal tetto, 50enne ferito gravemente

Torna su
NovaraToday è in caricamento