menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fumogeni e cori contro le forze dell'ordine: ultras novaresi fermati dalla polizia

E' successo nella notte tra sabato e domenica. Uno di loro, un 27enne già colpito da Daspo, è finito nei guai poichè trovato in possesso di materiale pirotecnico non autorizzato

Fumogeni e cori contro le forze dell'ordine: nella notte tra sabato e domenica un gruppo di ultras novaresi un po' "agitati" è stato fermato dalla polizia.

A lanciare l'allarme alcuni cittadini, che hanno segnalato alle forze dell'ordine la presenza, nei pressi della Barriera Albertina, di un gruppo di circa 50 persone, tutti verosimilmente supporter del Novara Calcio, che, come spiegano dalla Questura, avevano fatto un assembramento accendendo diversi fumogeni, intonando cori calcistici e gridando slogan contro le forze dell'ordine.

Sul posto sono quindi intervenute le Volanti della polizia: al loro arrivo la folla si è dispersa in diverse direzioni. Qualche ora dopo, un gruppo composto da 14 tifosi, già noti alle forze dell'ordine, è stato rintracciato in un locale del centro.

Sul posto, anche il dirigente della Squadra Volanti, che ha coordinato lo scioglimento dell'assembramento e la successiva ricerca degli ultras, gli agenti della Digos e i carabinieri che hanno proceduto all'identificazione dei soggetti rintracciati.

Quattro degli ultras fermati sono stati accompagnati in Questura per gli accertamenti del caso. L'attività della Digos è poi proseguita anche nelle ore successive, con perquisizioni presso le abitazioni di noti soggetti appartenenti a gruppi ultras sospettati di detenere materiale esplosivo di natura illecita.

Nel corso delle perquisizioni, gli agenti della Digos hanno rinvenuto materiale pirotecnico di fabbricazione artigianale, contenente non meglio precisata sostanza pirica. Il materiale pirotecnico non autorizzato è stato sequestrato, e il proprietario, un 27enne novarese già sottoposto a Daspo, è stato indagato per il reato di fabbricazione o commercio abusivi di materie esplodenti.

Le indagini della polizia proseguono ora per individuare gli altri protagonisti della "notte brava".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Galliate, ponte sul Ticino chiuso per lavori per tutta l'estate

Attualità

Novara, vaccini anti covid al centro di Piazza Donatello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento