rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Polizia: nel 163° anniversario premiati i migliori agenti

Illustrati anche i risultati operativi conseguiti dalla polizia di Stato nel territorio della provincia nell'ultimo anno

Si è svolta nella mattinata di venerdì, nel cortile della Questura di Novara, la cerimonia per il 163° anniversario della Fondazione della polizia, il cui tema celebrativo è stato "Esserci sempre".

Prima della cerimonia sono stati resi gli onori ai caduti della polizia di Stato, con la deposizione presso la lapide commemorativa della Questura di una corona d’alloro.

A seguire, il Vicario del Questore di Novara Roberto Bulone ha illustrato i risultati operativi conseguiti nell'ultimo anno dalla polizia di Stato nel territorio della provincia, riportando i dati statistici. Tra questi si segnalano 64 arresti e 245 denunce da parte della Squadra mobile; oltre 16mila persone identificate da parte dell'Ufficio prevenzione generale soccorso pubblico; 31 arresti, 210 chili di droga sequestrati e oltre 16mila violazioni contestate da parte della polizia stradale.

Durante la mattinata sono stati inoltre consegnati i riconoscimenti al personale della polizia di Stato che si è distinto  per importanti operazioni.

In particolare, per l’operazione "Saltamontes" - condotta dalla squadra mobile e che nel 2014 ha consentito il deferimento all'autorità giudiziaria di 34 persone per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine e furti in Italia e all’estero con esecuzione di altrettante custodie cautelari - sono stati consegnati: encomio solenne al sovrintendente Andrea Apostolo e all’assistente capo Gabriele Gastaldi; encomio al sovrintendente Maurizio Casciana, all’assistente capo Massimo Nanni e all’assistente Daniele Pro; lode all’assistente capo Massimiliano Oliva e agli assistenti Stefano Alberini e Davide Gerbelle.

Sono stati poi premiati: il primo dirigente Carmine Ingrosso per aver diretto "un intervento di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un individuo, armato di pistola e responsabile di alcune rapine"; l'ispettore Michele Frisia, il sovrintendente Lanfranco Iannaccone, l'assistente capo Emiliano Cangini e l'assistente Daniele Pro per aver rintracciato e arrestato un pericoloso latitante; il sovrintendente Paolo Ventura, l'assistente capo Alessandro Gagliardi e l'assistente Salvatore Carta per il loro impegno in "una delicata indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l’esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un infermiere responsabile di violenza sessuale nei confronti di un’anziana donna, ricoverata presso una struttura sanitaria"; l'assistente Marco Garavaglia per l'arresto di due malviventi responsabili di numerosi furti ai danni di persone anziane.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia: nel 163° anniversario premiati i migliori agenti

NovaraToday è in caricamento