rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Borgomanero

Borgomanero e Borgosesia: l'unione dei due ospedali è sempre più vicina

Sono state raccolte le 8mila firme necessarie per poter presentare la petizione a Torino e cambiare la legge regionale, in modo da permettere ai due nosocomi di diventare una cosa sola

L'unione tra gli ospedali di Borgomanero e Borgosesia sembra essere sempre più vicina.

Sono state raggiunte, infatti, le 8mila firme necessarie per poter portare la petizione d'iniziativa popolare in Regione, e permettere così l'integrazione dei due nosocomi. L'idea della "crociata" porta la firma del parlamentare valsesiano Gianluca Buonanno, che negli scrosi mesi aveva lanciato la proposta per evitare un ulteriore ridimensionamento della struttura ospedaliera valsesiana.

Secondo i numeri, più della metà delle firme sono state raccolte proprio in Valsesia, dove l'idea era stata accolta con maggiore entusiasmo dai cittadini e dagli amministratori locali. Di diverso parere, invece, il direttore generale dell'Asl di Vercelli e le maggiori organizzazioni sindacali, Cgil, Cisl e Uil di Vercelli-Valsesia, che si dichiarano scettiche nei confronti di tale operazione.

Arrivati a questo punto, bisogna attendere che sia il Consiglio regionale ad esaminare il contenuto della petizione e a dare una risposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgomanero e Borgosesia: l'unione dei due ospedali è sempre più vicina

NovaraToday è in caricamento