menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via i primi quattro bandi 2016 firmati Fondazione Comunità del Novarese

Per la tranche iniziale saranno erogati 340mila euro provenienti dalle risorse territoriali di Fondazione Cariplo che si concentreranno su due macro aree: tutela e valorizzazione del patrimonio artistico/culturale e socio assistenziale

I quattro bandi della prima finestra 2016 della Fondazione della Comunità del Novarese Onlus sono stati lanciati (e sono on line sul sito della Fcn all’indirizzo https://www.fondazione.novara.it).

I bandi sono uno degli strumenti che la Fcn ha per diffondere la cultura del dono, generare benefici per la comunità, aiutandola ad approfondire la conoscenza dei propri bisogni e delle proprie potenzialità e per sostenere lo sviluppo delle organizzazioni nonprofit del territorio novarese, favorendo forme di collaborazione, ma anche stimolandole a conseguire una maggiore professionalità e migliori capacità di gestire progetti e risorse.

Per il 2016, Fondazione Cariplo ha già stanziato, ad ora, come risorse territoriali 650mila euro; cifra importante che la Fondazione della Comunità del Novarese Onlus suddividerà in due finestre di erogazione, la prima delle quali (quella attuale) prevede lo stanziamento di 340 mila per i quattro bandi che si concentrano su due macro aree: tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale e socio assistenziale.

"Ringraziamo di cuore Fondazione Cariplo - ha commentato il presidente della Fondazione della Comunità del Novarese Onlus Cesare Ponti - per le risorse territoriali che ci fornisce e che noi eroghiamo in favore di progetti sentiti e condivisi dalla Comunità; azioni che attivano la partecipazione e la condivisione e migliorano la qualità della vita di tutto il territorio".

Per la prima finestra 2016 i bandi sono i seguenti:
1. Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale (contributo complessivo disponibile: 100mila euro);
2. Azioni di contrasto alla povertà e all’emarginazione sociale (contributo complessivo disponibile: 100mila euro);
3. Contrasto al disagio e alla dispersione scolastica (contributo complessivo disponibile: 30mila euro);
4. Interventi in ambito socio–assistenziale e socio–sanitario (contributo complessivo disponibile: 110mila euro).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento